Mercoledì 12/08/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:29
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Vigne: l'incendio si è portato via anche molti ricordi di chi nei boschi andati a fuoco c'è cresciuto
Sono ancora tanti i cittadini residenti tra Vigne, Schifanoia e Moricone, che affermano di avere la linea telefonica isolata. Gli effetti del devastante incendio che martedi ha colpito la collina di Gramaccioli, continuano dunque a manifestarsi ancora, oltre che per il lugubre spettacolo lasciato dal fuoco, anche su questioni pratiche e su necessità importanti, come quelle relative al servizio telefonico. Il problema ha colpito anche l'ufficio postale di Schifanoia che è isolato dal giorno dell'incendio. Intanto gli abitanti di Vigne ci tengono a far sapere che nelle terribili ore durante le quali la montagna andava a fuoco non c'erano solo i pompieri e gli altri addetti "istituzionali" a darsi da fare per spegnere le fiamme ma anche tantissimi cittadini della frazione narnese. "Se non fosse stato per i tanti di noi che si sono prodigati giorno e notte - ci scrive un lettore da Vigne - l'incendio difficilmente sarebbe stato domato. Siamo stati noi abitanti del posto a procurare ai vigili del fuoco circa 300 netri di tubazione, a smontarla e rimontarla almeno due volte nella notte ed a procurarci una botte d'acqua che è stata caricata più volte. Il nostro intervento, insomma, è stato determinante, ma era giusto che ci dessimo da fare, perchè in quei boschi andati a fuoco, c'erano i ricordi di gran parte di noi, della nostra infanzia e della nostra giovinezza. Ed è stato terribile veder bruciare quei luoghi dove abbiamo trascorso tanto tempo della nostra vita".
11/8/2012 ore 0:05
Torna su