Martedì 22/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Viabilità: inaugurata la nuova strada di Vagno, alla cerimonia erano presenti autorità e rappresentanti del Consorzio delle aree industriali
Inaugurazione in pompa magna quella che ieri mattina il Comune ha organizzato per riaprire al traffico la rinnovata strada di Vagno. Erano almeno trent’anni che i cittadini chiedevano che quel tratto di strada, che dall’abitato di Treie permette di raggiungere in poco tempo la zona degli stabilimenti ma anche il raccordo Terni-Orte, venisse asfaltata e dotata delle infrastrutture necessarie. L’impegno economico era di quelli consistenti e dunque le amministrazioni che in tutto questo tempo si sono succedute non ce l’hanno mai fatta a sostenerlo. Dopo sette mesi di lavori la strada è stata finalmente completata e ieri mattina il sindaco Stefano Bigaroni e l’assessore ai Lavori Pubblici Enzo Proietti Grilli hanno potuto finalmente tagliare il fatidico nastro. “Ci siamo impegnati con forza per arrivare alla sistemazione di questa importante strada – ha detto Bigaroni – dovendo anche aggirare l’ostacolo del Prg che non prevedeva una trasformazione così radicale di questa arteria. L’intervento va ad inserirsi in un quadro di iniziative già in atto e che mostrano l’impegno che questa amministrazione rivolge alla progettazione”. Alla cerimonia, oltre a sindaco e assessore, c’erano molti amministratori: l’assessore allo Sviluppo Economico Gianni Di Mattia, quello alle Politiche Attive e per il Lavoro Mario Spadini, e ancora il presidente del Consiglio Comunale Sergio Saleppico, il consigliere provinciale Roberto Montagnoli, i consiglieri comunali Francesco De Rebotti e Guido Fabrizi. Ma c’erano anche il presidente ed il direttore del Consorzio delle Aree Industriali, Paolo Gentili e Massimo Tondi; la strada di Vagno, infatti è quella che permette l’accesso all’area del Consorzio dove in futuro dovranno sorgere nuove realtà industriali. La ristrutturazione della strada è costata un bel pacco di soldi: circa 730.000 euro; di questi 450.000 sono stati sborsati dalla Regione Umbria, mentre 139.188 euro provengono dai fondi di bilancio del consorzio ed i restanti 140.821 sono stati messi dal Comune di Narni.
24/12/2006 ore 5:44
Torna su