Lunedì 26/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:15
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Vertenza amianto: appello ai Parlamentari da parte dei presidenti di Regione e Provincia e dei sindaci di Terni e Narni
La Presidente della Regione dell’Umbria, Maria Rita Lorenzetti, il Presidente della Provincia di Terni, Andrea Cavicchioli, i Sindaci dei Comuni di Terni, Paolo Raffaelli, e di Narni, Stefano Bigaroni, in relazione all’emendamento presentato dal relatore al maxidecreto del Governo, fanno rilevare che “con esso risultano risolti solo alcuni dei problemi pendenti, mentre permangono gravi discriminazioni che creano un danno sostanziale ai numerosi lavoratori che hanno già ricevuto il provvedimento di riconoscimento dell’esposizione all’amianto da parte dell’INAIL e che al 2 ottobre 2003 non hanno maturato il requisito pensionistico e di coloro che hanno presentato la domanda in costanza del precedente regime.Si crea in tal modo –sostengono gli Amministratori regionali e locali- un’aberrante disparità di trattamento, contrario anche a principi costituzionali, non si rispettano i diritti acquisti dei lavoratori e si introducono elementi fortemente negativi nelle dinamiche occupazionali delineate e programmate dalle aziende”. Risulta quindi essenziale un ulteriore impegno per modificare il testo introdotto al fine di risolvere le situazioni indicate nel rispetto dei principi di civiltà giuridica, di solidarietà e di certezza che devono contraddistinguere la legislazione che regola questo settore. Le istituzioni locali rivolgono un appello a tutti i Parlamentari per un’azione diretta ad ottenere gli obiettivi indicati ed eliminare le palesi ingiustizie tuttora presenti.



29/10/2003 ore 18:01
Torna su