Martedì 07/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:13
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Terremoto: il M5S di Narni sollecita i cittadini a richiedere al comune il "Documento di Valutazione dei Rischi"
Diritto ad informarsi. Richiedendo al Comune il "Documento di Valutazione dei Rischi". E' su questo aspetto che il Movimento 5 Stelle di Narni fa leva per sollecitare i cittadini narnesi ad attivarsi nei confronti del Comune. I recenti, tragici fatti riguardanti il terremoto che ha colpito Amatrice ed altre località di Lazio, Marche ed Umbria offrono lo spunto al M5S di Narni per sollecitare l'amministrazione comunale a fare il punto della situazione. "Per quanto ci riguarda - si legge in un comunicato -, vogliamo portare avanti quel progetto di Cittadinanza Attiva a cui si ispira il nostro Movimento, dove la comunità che Vive il proprio territorio e’ la prima a conoscerne i problemi e la prima che si dovrebbe attivare per risolverli. Quindi ci rivolgiamo a tutti i narnesi che quotidianamente frequentano per vari motivi i luoghi pubblici ed in particolare a tutti quei genitori che tra qualche giorno dovranno mandare i propri figli nelle scuole. A loro estendiamo il nostro invito ad attivarsi, semplicemente richiedendo quello che gli spetta, ovvero il loro diritto e dovere di informarsi. Difatti è un diritto di ogni cittadino pretendere l’accesso, secondo la Legge n. 241 del 1990 e successive modifiche, al Documento Valutazione Rischi che viene predisposto in ogni istituto ad opera del Dirigente Scolastico (D.lgs 81/08). Per questo e per facilitare tale richiesta abbiamo predisposto una bozza ed una lista di indirizzi a cui inviarla. Vogliamo dare un suggerimento a chi in questi ultimi giorni, dalle stanze comunali, tanto si sta prodigando nel tentativo di rassicurare i cittadini, riempiendo i giornali di titoli. La gente ha bisogno di certezze e non di promesse su cosa verrà fatto, la normativa in tema sismico vige da ben prima del tragico evento del 24 Agosto, il correre ai ripari testimonia la latitanza dell’amministrazione in tema di prevenzione. Per questo - dicono da M5S -, sarebbe un’opera di rassicurazione e trasparenze rendere, sin da subito, reperibili a tutti, senza particolari trafile, l’accesso ai documenti in materia di sicurezza. Certi che tutti siano in grado di comprendere lo spirito della nostra iniziativa saremo lieti di dare tutto il nostro supporto nella speranza non solo vi siamo delle risposte ai cittadini ma che queste risultino essere chiare e nel rispetto della normativa vigente".
6/9/2016 ore 3:23
Torna su