Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:35
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Strada Flaminia, Di Paolo (F.I.) attacca Anas e Provincia: la strada cade a pezzi e loro fanno a gara per rimpallarsi le responsabilità
“Il termine del trasferimento della strada Flaminia dalla Regione dell’Umbria all’Anas, subisce slittamenti di mese in mese, ormai alcuni tratti di segnaletica verticale sono completamente coperti dalla vegetazione”. E’ questa la dichiarazione del coordinatore comunale di Forza Italia, Alfredo Di Paolo che interviene sulla questione del trasferimento della competenza della Flaminia alla Regione. Nel tratto di strada che interessa i Comuni di Otricoli e Narni la vegetazione arborea sta coprendo la segnaletica stradale verticale, alcuni segnali sono completamente scomparsi, in alcune curve la visibilità è completamente compromessa. “Il trasferimento di competenze da un ente all’altro che doveva effettuarsi inizialmente a partire dal primo gennaio 2006 - aggiunge Di Paolo - è slittato, secondo le ultime informazioni, ormai al mese di luglio 2006, l’incertezza del passaggio si protrae ormai da mesi con tutte le problematiche connesse. In uno stato di tale incertezza - precisa - l’unico dato certo rimane il degrado e l’abbandono nel quale versa l’importante arteria di valenza nazionale, con una mole di traffico giornaliera che ne giustifica il ritorno all’Anas. Naturalmente - conclude il coordinatore comunale di Fi - non possiamo aspettare ulteriormente, in tale situazione è indispensabile che la Provincia si attivi immediatamente per risolvere il problema della manutenzione ordinaria, in attesa del passaggio delle consegne. La sicurezza stradale non può attendere e va effettuata immediatamente dall’ente Provincia perché l’incolumità degli automobilisti è prioritaria rispetto a qualunque pratica burocratica”.

14/6/2006 ore 5:33
Torna su