Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:35
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Siglato un protocollo d'intesa tra la Regione dell'Umbria ed il Gestore della rete elettrica per lo sviluppo dell'alta tensione
La Regione Umbria e il Gestore della rete, la Società responsabile dello sviluppo della rete elettrica di trasmissione nazionale, hanno siglato un protocollo d’intesa per l’applicazione della procedura VAS (“Valutazione ambientale strategica”) alla pianificazione degli interventi di sviluppo della rete elettrica ad alta tensione. L’intento è di sottoporre a verifica preventiva le ricadute territoriali, ambientali e sociali dei progetti relativi allo sviluppo delle infrastrutture elettriche nell’area interessata. L’accordo, che è stato firmato dal presidente di Grtn, Carlo Andrea Bollino e dall’assessore regionale all’energia, Ada Girolamini, prevede che il Gestore della rete, a partire dal 2006, sottoponga il Piano di sviluppo della porzione di rete riguardante la regione Umbria a studi e valutazioni preventive, al fine di verificarne la congruità con gli strumenti di pianificazione energetica, territoriale e urbanistica, nonchè con il sistema dei vincoli paesaggistici ed ambientali in atto nella regione Umbria. L’intesa stabilisce che la Regione Umbria, oltre a favorire lo studio ambientale suddetto fornendo dati, cartografie e altro, esprima, previo coinvolgimento degli enti locali interessati, un parere sulla localizzazione degli impianti previsti dal Piano di Sviluppo (corredato da specifico giudizio di VAS). Inoltre la Regione si impegna ad agevolare e snellire, anche attraverso lo scambio continuo di informazioni, i procedimenti autorizzativi delle opere sottoposte a “Valutazione ambientale strategica”. “Lo sviluppo delle infrastrutture elettriche – ha dichiarato Carlo Andrea Bollino, Presidente del GRTN – è un’esigenza prioritaria per favorire la qualità del servizio elettrico e la competitività del Paese. Il Gestore della rete è impegnato a perseguire questo obiettivo nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza degli impianti. In tal senso, l’accordo stipulato con la Regione Umbria è per il Gestore della rete estremamente significativo e accelera lo sforzo di estensione dei nuovi strumenti di programmazione ambientalmente sostenibile all’intero territorio nazionale”. “Sulla base di un accordo quadro nazionale tra il Grtn e la Conferenza dei Presidenti – ha detto l’assessore regionale all’energia, Ada Girolamini - anche l’Umbria, come hanno già fatto altre Regioni, ha sottoscritto il protocollo d’intesa per l'applicazione della VAS alla pianificazione delle porzioni di rete ricadenti sui propri territori. Riteniamo infatti che la progettazione di un percorso di Sviluppo sostenibile, attuato attarverso concreti interventi che consentano di realizzare un equilibrio tra crescita economica e salvaguardia del territorio, sia un elemento imprenscindibile per la crescita e lo sviluppo del territorio”.


30/3/2005 ore 16:15
Torna su