Mercoledì 23/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:49
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Niente più auto nel cortile della scuola "Umberto I", un grande cancello verrà montato all'ingresso del piazzale.
(C.A.) Il cortile della scuola media statale "Umberto I°" in Via Mazzini a Narni non sarà più invaso dalle macchine. L’amministrazione comunale ha preso questa decisione, dopo anni di confronti con i professori, che volevano trasformare il cortile della scuola media, in un parcheggio riservato al corpo docenti. Proprio in questi giorni, una ditta edile sta ultimando i lavori per chiudere l’ingresso del cortile con un enorme cancello. “In seguito alla pavimentazione del cortile abbiamo deciso di vietare l’ingresso alle macchine – spiega l’Assessore ai lavori pubblici, Enzo Proietti Grilli – allo spazio sarà restituita la sua vera funzione di cortile e non più quella di parcheggio”. Ma quali ripercussioni, avrà questa decisione sul problema dei parcheggi del centro storico? Se da un lato i residenti della zona ora hanno a disposizione il nuovo Parcheggio degli Orti, i professori e il personale di servizio della scuola media dove parcheggeranno? Sulla questione risponde il professor Lucchi, vicepreside dell’Istituto Luigi Valli. “Stiamo parlando di un problema di difficile soluzione che va avanti da tanti anni. Si tratta di mettere d’accordo le esigenze di tante parti in causa, dall’amministrazione ai cittadini, ai docenti in servizio nelle scuole del centro”. Ci sono diverse proposte avanzate dai rappresentanti degli istituti d’istruzione che saranno esaminate dall’amministrazione. "Le soluzioni potrebbero esserci ma non è così facile prendere la decisione giusta – spiega Lucchi – si rischia di accontentare da un parte, e creare malumori dall’altra". Si era pensato di riservare alcune zone del centro ai docenti, ma questo creerebbe disagi soprattutto ai residenti, oppure di creare delle agevolazioni al Parcheggio degli Orti o a quello del Suffragio. “Esistono problemi di reperibilità dei posti e di costi. C’è poi un altro aspetto da sottoporre all’attenzione generale. Alla "Umberto I°" ricoprono incarichi tanti professori che insegnano anche in altre scuole di Terni e dintorni. I professori hanno tempi di spostamento da un istituto all’altro che sono estremamente ridotti e parcheggiare lontano dalla scuola rappresenterebbe un serio problema”.
21/11/2003 ore 1:30
Torna su