Sabato 06/06/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:24
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: vogliono "occupare" piazza dei Priori, ma è solo una manifestazione politica promossa da Sel
Hanno fatto la loro comparsa diversi giorni fa sui muri della città, destando curiosità e anche un pizzico di apprensione nella gente. Decine di manifesti rossi, scritti con caratteri bianchi, affissi sulle bacheche pubbliche di Narni, Narni Scalo e frazioni. Il testo breve ma perentorio: "Sabato 3 marzo 2012, ore 11, Invasione pubblica, Narni, piazza dei Priori". Niente altro. Nè il nome di un partito politico, nè un mittente al quale risalire per capire chi vi fosse dietro a questa strana iniziativa. Certo è che di questi tempi leggere il termine "invasione" è quantomeno imbarazzante, per non dire "inquietante". Così la faccenda è finita sul tavolo del comandante della polizia municipale che ha avviato una indagine per risalire agli autori dell'affissione. Si è scoperto così che i manifesti erano stati affissi in modo del tutto regolare, ovvero che qualcuno era andato presso l'ufficio dove si paga l'imposta sulla pubblicità ed aveva sborsato la cifra dovuta. Si è scoperto anche che dietro all'iniziativa c'è Sinistra Ecologia e Libertà, così abbiamo chiesto al suo massimo esponente narnese, Alfonso Morelli, il significato di questa "invasione". Morelli è stato tuttavia molto criptico e dunque non abbiamo ancora capito cosà accadrà sabato mattina in piazza dei Priori. "Si parla di Flash mob - ha spiegato -, ovvero di nuove forme di comunicazione low cost in vista delle prossime elezioni. Con l'occasione inizieremo a raccogliere materiale video ed immagini ed a trasmettere i contenuti per la campagna elettorale. In Sel abbiamo molti ragazzi che si occupano di comunicazione ed hanno individuato questa metodologia nuova per Narni, per iniziare a presentarsi alla città in vista delle prossime amministrative".
2/3/2012 ore 0:40
Torna su