Lunedì 17/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:53
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: via Cairoli come una mulattiera, con le scalette spaccate, auto dappertutto e le erbacce che crescono in ogni angolo
Un’indecenza. Un pessimo modo di intendere il modo di gestire la cura delle strade del centro storico e del loro arredo urbano. Una strada, come tante, ridotta davvero male per lo stato della pavimentazione, le erbacce che vi crescono e gli escrementi dei cani che nessuno rimuove e che costituiscono un serio disagio per i cittadini. Via Benedetto Cairoli si trova nel cuore della città, ed è quella strada che da Via Garibaldi, quasi di fronte al teatro comunale, scende verso via Gattamelata; un tratto è ricoperta di vecchie pietre levigate, mentre la parte più in basso è fatta a scalette e dovrebbe essere quindi riservata solo ai pedoni, mentre, al contrario, non sono pochi coloro che l’attraversano anche con delle auto per parcheggiare nei piccoli spazi adiacenti o per infilarsi in angusti garage. Le scalette di Via Cairoli sono un lontano ricordo: stanno lì da chissà quanti decenni e nessuna amministrazione si è mai presa la briga di rifarle tutte, da cima a fondo. Sono stati fatti, nel corso degli anni, solo dei restyling, quando in un tratto, quando in un altro con l’evidente risultato che ogni volta sono stati utilizzati materiali diversi ed il disegno originale delle scalette è pressoché scomparso. La maggior parte dei gradini sono stati “mangiati” dal cattivo uso che qualche cittadino ha fatto di quella strada camminandoci sopra con le ruote della propria automobile, ma anche dal trascorrere del tempo; le erbacce crescono senza che nessuno le tagli e riguardo ai cani che lasciano lì i loro “regali” bisognerebbe prendersela con quei cittadini che abitando in altri quartieri scelgono le scalette di via Cairoli quale luogo delle loro passeggiate. Via Cairoli è il simbolo di tante altre piccole strade della città; ce ne sono alcune nella zona del Monte che stanno addirittura peggio ma essendo più nascoste danno meno nell’occhio, sebbene chi vi abita abbia gli stessi diritti di quei cittadini che vivono nelle vie principali. Non è previsto nessun intervento a breve termine per questa strada: “Prima dobbiamo finire via dell’Asilo e via Franceschi Ferrucci-ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Proietti Grilli-e poi ci concentreremo sulle strade che stanno peggio. Via Cairoli è tra queste ed è un problema che conosciamo bene”.
27/5/2004 ore 11:29
Torna su