Giovedì 23/01/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:23
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni stringe un gemellaggio sui protomartiri francescani con la città portoghese di Coimbra
Sarà ratificato a breve il gemellaggio fra Narni e la città portoghese di Coimbra. Ne dà l’annuncio il sindaco Francesco De Rebotti dopo l’avvio delle procedure anche grazie all’intermediazione del Lions club di Narni. Il gemellaggio verterà sulla figura storica e le opere di fede e di pace dei protomartiri francescani che uniscono Narni e Coimbra. Il tutto allo scopo anche di celebrare l’anniversario degli ottocento anni del martirologio dei protomartiri stessi e con l’intento di ricordare alle rispettive comunità ed anche più ampiamente il senso religioso e umanitario della vicenda. De Rebotti ha scritto una lettera di proposta ufficiale al municipio di Coimbra che ha risposto positivamente con un’altra lettera a firma del presidente Manuel Augusto Soares Machado, avviando così la procedura di legge per la ratifica del gemellaggio. Coimbra ha nel frattempo proceduto all’associazione con la città di Narni nel programma per la celebrazione della portoghese per l'ottocentesimo anniversario dei “Martiri del Marocco e di Sant'Antonio". Una rappresentanza del Comune di Narni, insieme ai delegati del Lions, faranno visita a Coimbra dal 29 febbraio al primo marzo, come proposto da Frate Severino Centomo, Guardiano del Convento francescano di Sant'Antonio d'Olivais di Coimbra e membro del Comitato esecutivo del Giubileo 2020 in accordo con il vescovo di Terni-Narni-Amelia. Il presidente Soares Machado sarà invece a Narni il 9 ed il 10 maggio, in considerazione dei legami storici che uniscono le due città e dell'obiettivo comune di condividere esperienze e scambi culturali. “Questo gemellaggio – dichiara il sindaco De Rebotti - è una importante opportunità per Narni, sia turistica che culturale. Da un lato, infatti, si riscopre un valore religioso che affonda le sue radici nei secoli e che travalica anche il territorio nazionale, dall’altro può contribuire a sviluppare il settore del turismo sul quale la città di Narni punta con decisione”. Anche il presidente il Lions Club di Narni, Cesare Di Erasmo, esprime grande soddisfazione per i progressi nel gemellaggio tra le comunità di Narni e Coimbra e per i prossimi impegni decisi e calendarizzati.
11/1/2020 ore 5:10
Torna su