Venerdì 23/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:29
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: sospetti abusi edilizi commessi da un membro della maggioranza, insorgono i consiglieri della opposizione
Vogliono vederci chiaro. E capire se sono stati commessi degli illeciti, oppure no. I consiglieri del PdL (Maria Lanari, Sergio Bruschini, Gabriele Schiavoni, Ilaria Ubaldi e Alfredo Di Paolo) hanno sottoscritto una interrogazione urgente con la quale chiedono al sindaco Bigaroni di conoscere gli esatti risvolti di una vicenda venuta a galla negli ultimi giorni ed in base alla quale un membro della maggioranza che governa la città avrebbe costruito nel giardino di casa sua una piscina abusiva. Nella interrogazione i consiglieri della minoranza ritengono che la struttura in cemento armato sia "di notevole impatto ambientale" poiché realizzata in un luogo "dove sussiste un vincolo sia idrogeologico che paesaggistico". I consiglieri chiedono a Bigaroni "come mai fino ad oggi nessuno da parte dell'amministrazione abbia ritenuto chiarire pubblicamente l'accaduto per sgombrare il campo dal dubbio che siano stati commessi degli illeciti". "Se fosse vero che a compiere questa grave irregolarità fosse stato veramente un membro della maggioranza – aggiungono i consiglieri nella loro interrogazione -, questo fornirebbe un contesto oggettivamente preoccupante per quanto attiene i più elementari presupposti di opportunità in ordine al rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti". La nota della Lanari e degli altri consiglieri si conclude con un auspicio: "Se, in caso di riscontro positivo di violazioni in essere, dovesse risultare fondato il coinvolgimento di esponenti della maggioranza crediamo sia giusto prendere tutti i provvedimenti del caso nei confronti del soggetto coinvolto, al fine di tutelare l'immagine dell'amministrazione e favorire così la trasparenza necessaria ad accertare eventuali responsabilità".

28/8/2008 ore 9:35
Torna su