Venerdì 03/04/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 20:16
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: via del Parco è al buio da tre giorni, i cittadini hanno paura di uscire a causa della totale oscurità
L’odissea della pubblica illuminazione che vede coinvolte alcune strade di Narni Scalo non conosce fine. Dopo la storia dei lampioni rimasti accesi per più di una settimana nella zona della stazione, è ora la volta di via del Parco che da tre sere rimane completamente al buio creando non pochi problemi alle centinaia di cittadini che vi risiedono. Dalle cinque del pomeriggio sino all’alba del giorno dopo è buio pesto dall’incrocio con via Trieste sino a quello con via dei Garofani: cinquecento metri di strada lasciati potenzialmente in balia dei malintenzionati che potrebbero agire indisturbati con il favore delle tenebre. E con la recrudescenza dei furti che si è verificata ultimamente a Narni Scalo non c’è affatto da stare tranquilli. La gente è dunque arrabbiata perché sin dalla prima sera in cui la via è rimasta al buio, ha provveduto ad informare l’ufficio comunale che si occupa della manutenzione dell’impianto elettrico ma nessuno è intervenuto. La faccenda va a fare il paio con quella che ha interessato piazzale Camerini e viale della Stazione dove per diversi giorni i lampioni sono rimasti ininterrottamente accesi: “Ma almeno lì di notte la luce ce l’avevano-commenta con rabbia una signora che abita in via del Parco-noi siamo talmente al buio che abbiamo paura ad uscire”. In effetti la situazione di sera in via del Parco è abbastanza drammatica: la via è circondata da case e palazzi e quindi non viene rischiarata nemmeno dall’effetto luce proveniente dalle strade vicine. Ci si vede appena meglio dalle parti in cui la via si affaccia su piazza Rossellini, ma anche qui i lampioni sono spenti e l’unico chiarore che riesce in qualche modo ad illuminare via del Parco è quello che proviene dalle luci del parco pubblico. Davvero troppo poco.
4/12/2004 ore 10:35
Torna su