Lunedì 21/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:46
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: indagano anche i Ris sulla pistola abbandonata da uno sconosciuto nella sede dell'Acli
Quell'arma era davvero una scacciacani o era stata usata per compiere delle rapine? A una settimana dal ritrovamento della pistola, i militari vogliono capire fino in fondo la storia di quell'arma, abbandonata da uno sconosciuto su un tavolo dell'ufficio del patronato Acli di Narni Scalo. Ovvero, vogliono scoprire se quello dell'abbandono è stato soltanto un bizzarro episodio, frutto del comportamento di qualcuno che anzichè portare l'arma ai carabinieri ha preferito lasciarla in un posto qualunque, o se quella pistola sia magari stata usata in passato per compiere gesti criminosi. Così l'arma verrà esaminata dai Ris, che la controllerano in modo scurpolosissimo. Spetterà agli specialisti scoprire, o almeno tentare di farlo, se quell’arma possa essere stata usata in passato per compiere reati gravi, quali ad esempio delle rapine a mano armata. Se sull'arma, ad esempio, ci fossero delle impronte dsigitali, queste verrebbero immediatamente acquisite e comparate con quelle presenti nel "cervellone" del Viminale, quello che contiene il "database" di imrponte e Dna appartanenti a milioni di persone che in passato, per un motivo o per un altro, hanno avuto a che fare con la Giustizia. Intanto, da parte dei carabinieri di Narni Scalo, proseguono le indagini per risalire all'identità dell'uomo che lo scorso 28 febbraio è entrato nell'ufficio Acli che si trova di fronte alla stazione, ed ha abbandonato in tutta fretta una busta con dentro la scacciacani in questione. Un compito non facile quello dei militari, in quanto dell'individuo non si sa nulla e chi ha assistito all'episodio non ha avuto il tempo materaile di focalizzare la sua immagine, tanto è stato rapido il suo gesto.
(Nella foto di repertorio, presa dalla rete, un laboratorio dei Ris)
6/3/2012 ore 12:15
Torna su