Mercoledì 12/08/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 20:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: in tre avvistano di notte uno strano oggetto luminoso che volteggia nel cielo per quasi un minuto e poi scompare di colpo
Se non fosse per la comprovata serietà ed affidabilità dei personaggi che ci hanno riferito la storia che stiamo per raccontarvi, avremmo anche noi dei dubbi. Ma così non è. A segnalarci il fatto è stato Leonardo Sguigna, che abita con la sua famiglia nella parte alta di via Tuderte a Narni Scalo. Poche decine di metri più avanti del nuovo Conad, in direzione di Sangemini. "Erano circa le 22 di stasera (giovedi 17 settembre ndr) - ha raccontato Leonardo -, quando mi sono sentito chiamare insistentemente da mio padre Duilio e dal nostro amico Goffredo Misantone che si trovavano sul balcone di casa nostra. 'Corri a vedere! C'è un grosso oggetto luminoso in cielo! E' fermo proprio sopra casa nostra!'. Io - riprende Leonardo - stavo guardando la televisione ed ho impiegato qualche secondo ad affacciarmi alla finestra, ma ho fatto in tempo a vedere lo strano oggetto. Non era bassissimo, ma si vedeva nitidamente. Aveva una forma sferica ed irradiava una grande luce. Nella parte inferiore ho notato alcune luci colorate che si accendevano ad intermittenza, poi ad un certo punto l'oggetto ha fatto un guizzo verticale, lasciando dietro di se una sorta di scia, per poi scomparire nel cielo". "Porto sempre con me - gli fa eco Goffredo Misantone -, il cellulare ma stasera lo avevo lasciato in macchina e non ho fatto in tempo a prenderlo per poter scattare una foto. Nessuno di noi tre ha fatto in tempo, perchè anche se è vero che l'avvistamento è durato circa 45 secondi, c'è stato un lungo attimo in cui siamo rimasti sbigottiti da quello che stavamo vedendo. L'oggetto è apparso all'improvviso ed è piombato sopra di noi, ad un'altezza di non più di duemila metri, dopo aver seguito una traiettoria che, per dare un'idea, sembrava partita dalla zona nord-est, quindi da Miranda. Poi, con il guizzo cui faceva riferimento Leonardo, l'oggetto è schizzato in alto, spostandosi poi dietro alle colline che si trovano alle nostre spalle, quindi in direzione di Capitone. Cosa potesse essere non lo sappiamo. Certo la nostra mente le ha pensate tutte. Un'Ufo? Oppure un mezzo aereo sconosciuto che stava facendo delle esercitazioni? Ma di notte? E poi perchè? Di sicuro - sottolinea Misantone - non era nè un aereo di linea, nè tantomeno un elicottero. La forma strana dell'oggetto, la grande luce che emanava e poi quelle lucine colorate apparse dopo, a tutto possono far pensare fuorchè ad un aereomobile civile. Per non parlare della velocità con cui si è mosso". I tre sono apparsi comprensibilmente scossi dall'accaduto, sebbene, ricordano, che già qualche anno fa fecero un avvistamento simile. "Quella sera - ricorda Goffredo -, c'era anche il mio povero fratello Giuliano (scomparso da poco ndr) e riuscimo a scattare delle foto. In quella circostanza ci parve di vedere nel cielo tre oggetti luminosi che si muovevano in gruppo. Stasera, invece, l'oggetto era uno soltanto e di grosse dimensioni". Insomma, dando per scontato che le tre persone che ci hanno riferito l'episodio sono serissime ed affidabili, resta da capire di che mistero possa trattarsi e dunque di quali oggetti volano di notte sopra le nostre teste.
(In primo piano nella foto Leonardo Sguigna)
18/9/2015 ore 8:50
Torna su