Lunedì 26/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:01
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: dal 3 all'8 luglio torna la XIII edizione de "Le vie del Cinema", tra gli ospiti forse ci saranno anche Moretti e Verdone
L'edizione numero tredici de "Le vie del Cinema", la rassegna del cinema restaurato organizzata per iniziativa del Comune di Narni e del Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, si preannuncia ricca di grandi novità. Intanto sono state ufficializzate le date dell'evento: la rassegna, che come al solito verrà organizzata presso il Parco dei Pini di Narni Scalo, prenderà il via martedì 3 luglio e si concluderà domenica 8. Sei i film "ufficiali" in programma, ma una delle novità riguarda proprio il raddoppio delle proiezioni che avverrà nel corso di due serate con quella che è stata battezzata come "proiezione di mezzanotte", una appendice dedicata a grandi horror di recente restauro, uno dei quali sarà il celebre "Non si sevizia un paperino", del regista-culto Lucio Fulci, mentre l'altra pellicola verrà pescata nel prestigioso repertorio di Dario Argento. "Si è pensato di arricchire la rassegna – spiega Lucrezia Viti della segreteria organizzativa del festival narnese -, con l'aggiunta di queste due serate molto particolari, che come primo anno verranno dedicate al cinema horror prodotto in Italia". Le proiezioni "di mezzanotte" avranno anche una location dedicata: il teatro all'aperto "Openair" che dista solo pochi metri dall'arena dove è nata e cresciuta la rassegna de "Le vie del cinema". Quest'anno protagonista della rassegna narnese sarà la commedia. Prendendo spunto dal quarantesimo anniversario della morte di Totò, il programma sarà infatti dedicato ai grandi comic, con capolavori del cinema di tutti i tempi, firmati da registi come Nanni Moretti, Mario Monicelli, Steno, Dino Risi, Franco Rossi, il recentemente scomparso Luigi Filippo D'Amico e tanti altri. Tra le pellicole proposte: "Ecce bombo", capolavoro giovanile di Nanni Moretti; "Risate di gioia" di Mario Monicelli, con la magnifica coppia formata da Totò e Anna Magnani; "Un giorno in pretura" di Steno, il film che lanciò in tutta Italia la maschera dell'"Americano a Roma" Alberto Sordi; "I complessi", film a sei mani firmato da Dino Risi, Franco Rossi e Luigi Filippo D'Amico, interpretato da tre fenomeni della risata come Nino Manfredi, Ugo Tognazzi e il citato Sordi. Riguardo agli ospiti "live", gli organizzatori stanno lavorando alacremente per regalare al pubblico due presenze illustri: Nanni Moretti e Carlo Verdone. "Ci piacerebbe moltissimo averli sul palco – dicono gli organizzatori – e stiamo facendo del tutto per riuscirci, ma si tratta di far combinare i loro impegni con le nostre date". La conferenza stampa di presentazione della XIII edizione de "Le vie del Cinema" è stata fissata per mercoledì 27 giugno presso la libreria "Bibli" in via dei Fienaroli a Trastevere. In quella occasione verranno ufficializzati tutti i titoli dei film in programmazione e soprattutto, i nome degli ospiti. La rassegna, diretta da Alberto Crespi e Giuliano Montaldo, nel corso degli anni è cresciuta fino a diventare un punto di riferimento a livello nazionale, per il cinema restaurato. Una iniziativa simile si svolge da alcuni anni a Bologna e quest'anno, per la prima volta, "Le vie del Cinema" di Narni entrerà in sinergia proprio con l'analoga manifestazione che si svolge nel capoluogo emiliano, dove la rassegna si svolgerà dal 1 all'8 luglio, praticamente nello stesso periodo. Riguardo agli ospiti di prestigio che in dodici anni si sono avvicendanti sul palco di Narni Scalo, non c'è che l'imbarazzo della scelta nel fare un elenco e si rischia addirittura di dimenticarsi nomi importanti. Si tratta di personaggi del calibro di Maria Grazia Cucinotta, Carlo Lizzani, Mario Monicelli, Giovanna Ralli, Giuliano Montaldo, Enrico Vanzina, Ricky Tognazzi, Armano Trovajoli, Simona Izzo, Valeria Moriconi, Giuliano Gemma e tanti altri.
8/6/2007 ore 5:14
Torna su