Venerdì 14/08/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:03
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: buche e degrado in via della Vignola, Forza Italia striglia il Comune
Parlare di pozzanghere in un periodo come questo, dove a farla da padrona è la siccità, può sembrare paradossale. Ma fino ad un certo punto. Perchè, stando a quanto segnalato da Forza Italia, quelle pozzanghere che si creano in via della Vignola quando piove, sono davvero brutte. C'è, inoltre, il problema della vegetazione incolta che rende ancora più brutta quella zona situata a ridosso del cimitero comunale. Sergio Bruschini (FI) la definisce "Una situazione indecorosa. Che interessa un'ampia zona a ridosso del cimitero comunale". "Sono consapevole - sottolinea il consigliere di opposizione -, che in questo momento l'attenzione di noi tutti è rivolta a problemi di ben altra importanza. Ritengo, tuttavia, che sia giusto parlare anche di cose che riguardano la vita di tutti i giorni". Bruschini porta dunque all'attenzione della cittadinanza la situazione di degrado che si registra lungo via della Vignola a Narni Scalo. "Se si osserva tutta la zona a ridosso del muro del cimitero, quella che costeggia via della Vignola, non si può non notare l'incuria e la folta vegetazione spontanea che da tempo infesta questa ampia zona. Lungo la stessa strada si notano delle grandi buche che quando piove si riempiono d'acqua. Insomma stiamo parlando di una via completamente dissestata e piena di buche. Visto che questa situazione si protrae da tempo, nonostante le ripetute sollecitazioni pervenute dai cittadini, crediamo che sia arrivato il momento, da parte dell'amministrazione comunale, di fare un intervento risolutivo che restituisca il giusto decoro ad una strada che è prossima al cimitero, un luogo che merita il massimo rispetto da parte di noi tutti".
(Nella foto le grandi pozzanghere che si formano in via della Vignola quando piove)
31/7/2020 ore 3:05
Torna su