Lunedì 21/08/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:53
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo, accattonaggio nei pressi dei supermercati, Lega Nord: "situazione insostenibile"
Un problema vecchio. Che va avanti da molti anni e del quale in passato ci siamo occupati più volte. E' quello riguardante la presenza di stranieri (donne e anche qualche uomo, di tutte le età), che chiedono l'elemosina lungo le vie di Narni Scalo. Dalla zona della stazione, fino ai piazzali adiacenti i supermercati. A puntare l'indice contro la presenza di queste persone, è la Lega Nord di Narni. "E' inaccettabile - afferma Annalisa Spezzi -, la situazione di accattonaggio che persiste indisturbata da anni nei pressi dei supermercati di Narni Scalo. I cittadini che si recano a fare la spesa devono confrontarsi quotidianamente con questo fastidioso fenomeno. La situazione è più o meno la stessa in tutti gli esercizi della zona: nordafricani e rom che, con insistenza, cercano di farsi dare qualche euro. Parlando con i cittadini - afferma Spezzi -, è emerso come, in più occasioni in passato, siano stati chiamati i carabinieri e come questi, pur intervenendo in maniera tempestiva, non possano fare più di tanto. Nei pressi di un supermercato in particolare – spiega Spezzi – alcune mattine gli stranieri intenti a chiedere soldi, sono addirittura in quattro tra cui alcune donne di etnia rom. Si tratta, insomma, di un sistema consolidato, che danneggia le attività commerciali e colpisce i cittadini che vengono infastiditi dalle insistenti richieste di denaro. Si tratta di un fenomeno preoccupante – prosegue Spezzi – che va tenuto sotto controllo per la tutela della comunità ed anche della pubblica decenza, considerando che queste donne sembra che siano anche disposte a mostrare in pubblico parti intime del proprio corpo in cambio di pochi euro. Ci chiediamo perché non venga fatto rispettare il regolamento di Polizia Urbana del comune di Narni, che vieta di 'raccogliere questue ed elemosine, con insistenza, molestia ed in modo offensivo'. Non sarebbe il caso di perseguire tale tipo di fenomeni e di emanare un’ordinanza contro l’accattonaggio, vigilando affinché essa venga rispettata? Tale fenomeno, infatti, sfocia a volte in atti criminosi di vario genere soprattutto a discapito di anziani, vittime di furti o di molestie. Non esente da colpe è l’amministrazione comunale che fino ad oggi non ha fatto abbastanza di fronte a tale fenomeno e la cui eccessiva tolleranza ha consentito il maturare in queste persone di atteggiamenti sfrontati ed irriverenti".
9/8/2017 ore 1:35
Torna su