Mercoledì 11/12/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:01
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: 63enne tenta di togliersi la vita con il gas, tragedia sfiorata in una casa di via Tuderte
E’ ricoverato in prognosi riservata al “Santa Maria” di Terni il 63enne di Narni Scalo che ieri mattina avrebbe tentato di togliersi la vita, ingerendo dei barbiturici ed aprendo poi i rubinetti del gas della cucina. Il provvidenziale intervento del proprietario della palazzina dove è avvenuto l’episodio ha scongiurato la tragedia. L’uomo, infatti, ha avvertito un forte odore di gas ed una volta accertatosi che questo proveniva dall’appartamento sottostante, affittato solo da una settimana al 63enne, non ha esitato ad usare le chiavi di riserva e ad entrare in casa. L’inquilino era già privo di sensi, quindi il soccorritore ha per prima cosa chiuso il rubinetto del gas, quindi ha spalancato le finestre ed ha subito chiamato il 118. Qualche minuto dopo nella palazzina a due piani, situata nella zona periferica di via Tuderte, è arrivata un’ambulanza che ha provveduto a trasportare l’uomo all’ospedale. Sul posto sono poi arrivati i carabinieri di Narni Scalo, coordinati dal luogotenente Guglielmo Apuzzo ed i vigili del fuoco ai quali è spettato il compito di verificare che all’interno dell’appartamento non ci fossero altre fughe di gas. Ignote le cause che avrebbero indotto l’uomo a tentare l’estremo gesto. Determinante è stato l'intervento del padrone di casa che oltre a salvare la vita al 63enne ha anche evitato che l'espandersi del gas all'interno dell'abitazione potesse creare una pericolosissima "bomba" pronta ad esplodere alla minima scintilla e facendo saltare in aria l'intera palazzina.
10/1/2012 ore 5:51
Torna su