Mercoledì 23/09/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 12:49
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
<
Narni: pista ciclabile dentro alle vecchie gallerie di Stifone, a breve l'inagurazione del primo tratto
Una pista ciclabile lunga cinque chilometri. Per il momento. Perché poi, una volta completato l’ultimo stralcio dei lavori, la lunghezza andrà a raddoppiarsi. La pista è quella che attraversa le Gole del Nera e fa parte di un progetto di recupero e di valorizzazione di questa suggestiva parte del territorio narnese, che si estende dai resti del Ponte di Augusto, fino al lago artificiale di San Liberato. Il percorso, che interesserà la cosiddetta “mobilità dolce”, si snoda attraverso il vecchio tracciato della linea ferroviaria Roma-Ancona; passerà sotto alle due gallerie e dunque costeggerà per un lungo tratto il fiume Nera. I lavori di questo stralcio sono a buon punto, tanto che all’ufficio Urbanistica del comune sono fiduciosi sul fatto che il cantiere potrà essere chiuso entro il prossimo mese di ottobre. L’opera è di quelle che vengono considerate importantissime per lo sviluppo del territorio non solo per la valenza di carattere turistico, sportivo e ricreativo che essa ha, ma anche e soprattutto per il suo valore naturalistico, in quanto la struttura è incastonata in una zona molto suggestiva e ricca da un punto di vista florofaunistico. Il tracciato sul quale si snoderà la pista ciclabile è largo 6 metri ed andrà ad occupare lo spazio sul quale correvano i vecchi binari della ferrovia, che sono stati ovviamente smontati pezzo per pezzo già da alcuni anni. La terra sottostante è stata “battuta” metro dopo metro. La carreggiata verrà divisa a metà: tre metri verranno riservati alla pista ciclabile, il cui “pavimento” verrà realizzato con un materiale specifico, molto simile all’asfalto bianco, mentre i restanti tre metri saranno in terra battuta e saranno a disposizione di coloro che vorranno fare footing o delle semplici passeggiate. Le due gallerie, una di 350 e l’altra di 600 metri, saranno illuminate con un sistema di fari attivati da fotocellule che si attiveranno al passaggio di elisiti o pedoni. La pista partirà dal parcheggio sottostante l’abbazia di San Cassiano ed arriverà a Nera Montoro, all’altezza del vecchio ponte sull’Ortana. Panorami mozzafiato si apriranno davanti ai frequentatori della zona che potranno ammirare il borgo di Stifone ed i vecchi attracchi fluviali. L’impianto verrà dato in concessione a privati ed infatti, una volta terminati i lavori, verrà indetto un bando di gara che servirà ad individuare il gestore. Lungo il percorso è prevista anche la realizzazione di un punto di ristoro, che potrebbe sorgere presso gli spazi, di proprietà comunale, fino a poco tempo fa occupati da una nota pizzeria della zona. Il costo dell’opera si aggira sui 600mila euro che il comune ha potuto utilizzare accedendo a delle risorse comunitarie. In futuro, quando le disponibilità economiche, partirà il cantiere riguardante il nuovo stralcio dei lavori, quello che permetterà di dare continuità alla pista ciclabile. Fermo restando che il progetto iniziale riguardante la valorizzazione delle Gole del Nera, prevede una numerosa serie di interventi che cambieranno il volto ad una importante fetta del territorio. Con delle ricadute importanti sul versante del turismo, ma anche della cultura visto che in zona insistono insediamenti artistici, monumentali ed archeologici di grande importanza.
22/9/2015 ore 4:25
Torna su