Venerdì 25/09/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:08
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
<
Narni: per festeggiare Halloween gettano schiuma addosso ai clienti di un locale del centro, sfiorata la rissa
Si sarebbero giustificati dicendo che volevano fare uno scherzo. Ma a causa di quello “scherzo”, c’è mancato poco che qualcuno non si facesse male sul serio. E’ successo nella notte di Halloween, in pieno centro storico a Narni dove in un locale di via Garibaldi (il Fondaco) un nutrito gruppo di persone stavano facendo allegramente festa in nome dell’antica tradizione anglosassone. Tra di loro tanti giovani, molti dei quali universitari che vivono a Narni per ragioni di studio, ma anche qualche famiglia con dei bambini piccoli. Intorno alla mezzanotte la gente, che gremiva anche l’esterno del locale ed era seduta ai tavoli posti lungo il marciapiede di via Garibaldi, ha notato un’auto che si stava dirigendo verso piazza Garibaldi; a bordo c’erano alcuni individui. Davanti al Fondaco l’auto avrebbe rallentato e dai finestrini qualcuno avrebbe cominciato a spruzzare una schiuma bianca che in un baleno ha riempito i tavoli ed il marciapiede, imbrattando anche le tante persone che si trovavano nei pressi. L’auto è poi ripartita a razzo verso l’altra piazza. Dopo un attimo di smarrimento e di paura la gente ha cominciato a provare un forte bruciore agli occhi e alla gola; due bambini in tenera età avrebbero anche vomitato, tanto che i genitori si sono preoccupati e sono stati lì, lì per accompagnare i loro figlioli al pronto soccorso. Qualcuno che aveva assistito al “raid”, ha rincorso l’auto con a bordo gli autori dello “scherzo” e una volta arrivati in piazza Garibaldi ha individuato gli autori del gesto. Si è sfiorata la rissa e qualcuno ha anche pensato di chiamare i carabinieri. Dopo una animata discussione è venuto fuori che i "buontemponi" volevano festeggiare Halloween (termine che in inglese significa “All allows even”, cioè “la sera in cui tutto è permesso“), pensando di lanciare della schiuma verso quella gente che si stava divertendo davanti al Fondaco. La vicenda si è conclusa con una richiesta di scuse fatta dagli autori dello “scherzo” alla gente cui era stata lanciata la schiuma. Scuse che in pochi hanno accettato. Soprattutto i genitori dei bambini coinvolti nell'incidente hanno preso malissimo questa bella idea di gettare schiuma addosso alle persone.

2/11/2010 ore 0:41
Torna su