Domenica 15/12/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:52
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: per favorire il turismo il sindaco De Rebotti propone di eliminare le auto dal centro storico
Eliminare le automobili dal centro storico e “meccanizzare” quanto più possibile i punti di accesso a vie e piazze. Per dare nuovo impulso al turismo, il sindaco Francesco De Rebotti ha in mente alcune idee che intende realizzare quanto prima. “La priorità – dice il sindaco di Narni - è quella di costruire un progetto di accoglienza efficiente basato sulle necessità e sui bisogni dei visitatori. Il primo punto riguarda l’accessibilità. In questo senso completeremo il sistema di percorsi meccanizzati (parcheggi e risalite) nel centro storico per turisti e residenti. Miglioreremo radicalmente la segnaletica turistica per dare ai visitatori strumenti facili ed efficaci per individuare la città e le cose che ci sono da vedere . L’aumento dei posti letto – continua De Rebotti - è un altro obiettivo primario. Decisivi sono in tal senso i progetti imprenditoriali del castello di San Girolamo e del Borgo Umbro” Poi il sindaco insiste sul concetto del centro storico libero dalle auto: “una città che vuole essere accogliente per chi vi arriva – dice - e più vivibile per residenti non può subire l’aggressione quotidiana delle auto private”. “Narni – aggiunge - deve vendere correttamente ed efficacemente il proprio prodotto turistico. Nel restaurato Palazzo dei Priori dovrà insediarsi un moderno e funzionale centro di servizi al turista, oltre alla musealizzazione della Corsa all'Anello. L’impresa culturale può rappresentare una delle principali scommesse per i giovani. Un centro di interesse particolarmente rilevante è il nuovo Parco medievale nato alla Rocca Albornoz dedicato al tempo libero delle famiglie e dei bambini. Anni fa fu creato il Consorzio per le Aree Industriali, devono nascere i distretti culturali e turistici per favorire l'impresa. Dobbiamo salvaguardarle e arricchirle di qualità e servizi, ad iniziare dalle scuole”.
6/7/2012 ore 2:27
Torna su