Lunedì 21/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:07
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: multe a raffica dei vigili urbani nelle vie del centro ma per stroncare il fenomeno della sosta selvaggia ci vorrebbero controlli più assidui
Non è stato uno scherzo di Carnevale. Le multe che ieri mattina decine di automobilisti hanno trovato sul parabrezza della loro auto erano vere. Multe a raffica dunque nelle strade del centro storico, a seguito di un’operazione dei vigili urbani di Narni che ieri mattina hanno battuto a tappeto le strade cittadine multando tutte le auto trovate in divieto di sosta o parcheggiate fuori dagli spazi consentiti. E’ stato un intervento massiccio che i vigili hanno compiuto nei consueti punti caldi del centro storico e dell’immediata periferia, in quelle strade cioè che ogni giorno creano le maggiori situazioni di sofferenza alla viabilità e rappresentano una croce per decine di cittadini che si vedono parcheggiare in modo indecente le macchine davanti alla porta di casa o alla saracinesca dei garage. L’intervento dei vigili è stato salutato con soddisfazione da buona parte dei cittadini, quelli che soffrono ogni giorno i disagi dovuti alla sosta selvaggia, ma sottolineato con toni pesanti da chi invece ieri mattina si è trovato il foglietto verde attaccato sul parabrezza: 35 euro e passa la paura, una bella sommetta che dovrebbe indurre chi non rispetta il codice della strada a prestare una maggiore attenzione in futuro a come e dove parcheggia la propria automobile. Coloro che hanno apprezzato l’improvviso “blitz” dei vigili urbani sono dell’avviso che questo genere di interventi dovrebbero essere compiuti più assiduamente affinché le brutte abitudini degli automobilisti indisciplinati cambino. “Non è possibile che in certe strade o piazze non si possa camminare nemmeno a piedi a causa delle tante automobili parcheggiate una sopra all’altra – commentava ieri mattina un pensionato mentre assisteva all’intervento dei vigili in piazza XIII Giugno -. Le guardie fanno bene a multare chi parcheggia fuori posto o chi lascia per intere giornate la macchina parcheggiata in zona disco. Vedrai che quando i proprietari si troveranno questo bel foglietto verde sul tergicristallo, ci penseranno due volte la prossima volta prima di rifare i furbi”. Le zone “calde” dei parcheggi selvaggi sono sempre le stesse: il piazzale e le strade adiacenti all’ospedale, via Gattamelata, sia nella zona prossima all’arco di Porta della Fiera che all’incrocio con via dell’Asilo, via Portecchia, piazza XIII Giugno, piazza Galeotto Marzio. Secondo i cittadini basterebbe un controllo costante dei vigili a far mutare in modo radicale la situazione e a migliorare la viabilità di queste zone, ma dall’ufficio della polizia municipale rispondono che “come al solito ci troviamo nella condizione di non poter garantire con la dovuta continuità il servizio di pattugliamento delle strade del centro, perché siamo sotto organico ed è sufficiente che un vigile si ammali o un altro prenda una licenza per metterci in difficoltà. Il territorio comunale è vastissimo ed i servizi da coprire sono tanti, ma se, come accaduto ieri mattina, il personale è al completo siamo in grado di spedire una pattuglia a verificare eventuali infrazioni dovute alla sosta selvaggia ed a sanzionare gli eventuali contravventori”. Insomma, il problema è sempre lo stesso e si ricollega alla mancanza di almeno due unità all’interno del corpo di polizia municipale. Con due vigili in più si potrebbero pianificare meglio i servizi, ma con questi chiari di luna appare poco probabile che il Comune riesca in tempi brevi a potersi permettere nuove assunzioni.
2/3/2006 ore 5:38
Torna su