Martedì 23/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:38
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: lungo il raccordo la città non viene ancora segnalata negli svincoli di uscita, una beffa ed un danno per il turismo locale
La storia dei cartelli che dovrebbero indicare Narni sulle strade statali del circondario e che invece non ci sono, tiene ancora banco in città. Lungo il raccordo Terni-Orte la situazione, denunciata da alcuni cittadini sul forum di Narninews, è cambiata di pochissimo tanto che all’uscita di Sangemini è ricomparso da qualche giorno il cartello che indica Narni Scalo, ma da Orte allo svincolo per la E/45 solo una volta, all’altezza degli stabilimenti chimici di Nera Montoro, si parla di Narni. “Questa è una cosa inaudita-spiega con indignazione Mauro Belvedere-dirigente d’azienda che solo da un paio di anni ha fatto rientro in città dopo aver girato per lavoro il mondo in lungo ed in largo-Narni è una delle città storiche dell’Umbria e quindi a mio avviso meriterebbe delle segnalazioni importanti in tutti gli svincoli e nelle uscite delle arterie del territorio. Non ho nulla contro Narni Scalo ma mi spiegate che senso ha indicare la frazione e non la città capoluogo? In giro conosco Narni e non Narni Scalo! Non solo, ma io farei aggiungere anche cartelli turistici che indichino le bellezze monumentali che ci sono da visitare come il Ponte d’Augusto, la Rocca, Ponte Cardona e poi le antiche chiese. Cosa aspettano i nostri amministratori comunali e provinciali a valorizzare queste strutture? In altre città non si sarebbero fatti scappare queste occasioni”. Ma ci sono altri esempi di come anche al servizio toponomastica del comune possano sfuggire dei “particolari” riguardanti la cartellonistica interna, quella che regola le frazioni ed i borghi. Andando verso Santa Lucia c’è un cartello che indica Narni con una barra rossa e che starebbe a significare la fine del territorio comunale; pochi metri dopo c’è n’è un altro che indica il quartiere di Santa Lucia, come se questo si trovasse in un altro comune. C’è poi la questione dei tanti cartelli vecchi ed arrugginiti, installati da anni all’ingresso di alcune frazioni della periferia e che ancora non sono stati mai sostituiti. Anche in questo caso sarebbe opportuno provvedere. È anche una questione di immagine.
11/10/2004 ore 11:25
Torna su