Sabato 24/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:47
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: l'incrocio di Ponte Sanguinaro è pericoloso, il consigliere provinciale Proietti Grilli (Sdi) chiede interventi urgenti
"L'incrocio di Ponte Sanguinaro, tra le statali "Flaminia" e "3 Ter-Tiberina", necessita di un intervento radicale per garantire la sicurezza della viabilità" . È quanto sostiene, in un'interrogazione, il consigliere provinciale dello Sdi Enzo Proietti Grilli, in cui chiede l'intervento diretto dell'Amministrazione di Palazzo Bazzani. "Su questo incrocio, dove confluiscono anche la strada vicinale di "Collevaglione" e la cosiddetta "Flaminia vecchia", che un chilometro più a monte va a congiungersi con l'imbocco della provinciale n.18 Calvese - sottolinea lo stesso consigliere - si sono verificati numerosi incidenti, anche mortali, causati dall'elevata velocità dei mezzi in transito, dall'alto volume di traffico che lo caratterizza, dalla scarsa visibilità e dalla inadeguata segnaletica, sia orizzontale che verticale". Il rappresentante dello Sdi, che si fa anche portavoce delle lamentele degli abitanti della zona, propone alla Provincia di arretrare di qualche metro il guard-rail, facilitando così l'ingresso alla strada di "Collevaglione", e di realizzare una rotonda che renderebbe più sicuro il transito su questo importante incrocio. In attesa di un intervento radicale per la soluzione di questi problemi, Proietti Grilli indica alcune soluzioni che potrebbero essere subito adottate. Tra queste l'istituzione di un limite di velocità adeguato, l'installazione di un'adeguata segnaletica orizzontale e verticale, la messa in opera di bande orizzontali di rallentamento. Ma nella zona sarebbero opportuni anche maggiori controlli da parte delle forze dell'ordine. Un tempo in quell'incrocio capitava sovente trovare dei posti di blocco a tutte le ore, cosa che oggi avviene molto più di rado. Lo stesso corpo di Polizia Municipale potrebbe ogni tanto sorvegliare la zona, ma la mancanza di personale induce a ridurre l'attività a quelli che vengono considerati i servizi principali e questo va a scapito dei controlli che potrebbero essere fatti in punti nevralgici della viabilità quali la zona di Ponte Sanguinaro. Rimane il fatto che la realizzazione di una rotonda, come proposto da Proietti Grilli – permetterebbe comunque di ridurre di parecchio i rischi e le insidie che questo incrocio nasconde.
28/11/2006 ore 12:40
Torna su