Martedì 22/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:34
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, la protesta di Bruschini: "le bandiere esposte fuori dalla scuola sono ridotte a degli stracci"
Era già successo in passato e la questione non aveva mancato di sollevare polemiche tra i cittadini. La storia si ripete. Parliamo delle bandiere esposte sulla facciata della scuola media “Luigi Valli”, in via Mazzini a Narni. Vessilli ridotti male e trattati alla stregua di “cenci” messi ad asciugare. A segnalare il problema è il consigliere comunale Sergio Bruschini (Forza Italia). “Si tratta di un pessimo esempio – spiega -, che viene dato ai giovani alunni dell’istituto, ai quali, al contrario, andrebbe insegnato in modo adeguato l’importanza del nostro tricolore. La bandiera italiana – sottolinea il consigliere di opposizione -, merita profondo rispetto. Non va dimenticato che essa in passato è stata un simbolo di patriottismo per migliaia di nostri connazionali. Ci sono stati degli italiani che per difendere il tricolore si sono fatti uccidere. Non è possibile accettare che una scuola pubblica tratti il nostro vessillo alla stregua di uno ‘straccio’. Il tricolore esposto alla media ‘Valli’ è liso e scolorito, sporco, strappato ed è attorcigliato da mesi su se stesso. La bandiera dell’Unione Europea è anch’essa ridotta malissimo ed è ormai appesa ad un solo angolo. Basta la folata di vento decisiva e finirà in strada. Possibile che in comune non abbiano qualche euro per comprarne delle nuove?”.
16/5/2016 ore 4:25
Torna su