Lunedì 21/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:14
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: la città condanna gli autori delle scritte blasfeme fatte sui muri di alcuni palazzi e sulla parete della chiesina di piazza dei Priori
Indignazione e rabbia. La reazione dei narnesi per le scritte blasfeme apparse su alcuni muri della città l’altra mattina non si è fatta attendere. “Non ci identifichiamo nel modo più assoluto in quei delinquenti che vanno in giro di notte ad imbrattare i muri e ad offendere Dio”, dicevano ieri alcune persone. “Sicuramente è stato qualche giovinastro di fuori, non è possibile che a Narni ci sia gente che si abbassa a commettere simili nefandezze”, dicevano altri. Ad indignare più di tutto i narnesi è stata la bestemmia scritta a caratteri cubitali sul muro della chiesina della Madonna di Lourdes in piazza dei Priori. Sugli altri graffiti la gente ci sarebbe anche passata sopra, come ha dimostrato di voler fare il parroco della Cattedrale Don Francesco De Santis il quale, bontà sua, ha detto che “certe cose accadono dappertutto e dargli importanza non ne vale la pena”. Una teoria che male si sposa con la mentalità dei narnesi i quali, invece, hanno accolto in modo grave questo increscioso episodio.
30/3/2005 ore 19:15
Torna su