Lunedì 06/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:28
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: inaugurato il Palazzo Vescovile, nuova sede per la biblioteca diocesana e l'archivio storico
“Un’altra bella perla che va ad aggiungersi al patrimonio culturale della città di Narni”. Stefano Bigaroni, il sindaco, si toglie un’altra bella soddisfazione e, quando tra poco più di un anno lascerà la poltrona di primo cittadino, potrà dire che sotto il suo mandato è stato possibile, dopo tanti anni di attesa, poter riconsegnare alla città il Palazzo Vescovile, le cui sale del piano nobile ospitano da qualche giorno il Centro Diocesano per la Documentazione. L’inaugurazione c’è stata sabato scorso, alla presenza del vescovo, monsignor Vincenzo Paglia, e di altre autorità, tra cui il sindaco Bigaroni, l’assessore alla Cultura Francesco De Rebotti, Giovanni Braconi e Carlo Capotosti, della Fondazione Carit. Erano presenti anche il vicario diocesano, monsignor Francesco de Santis ed il direttore dei beni culturali ecclesiastici don Claudio Bosi. Nelle sale del Vescovado, che in passato hanno anche ospitato dei Papi di passaggio (uno fu Pio IX), sono state realizzate la biblioteca diocesana, intitolata alla concittadina Beata Lucia Broccadelli e l’archivio storico diocesano. Con l’occasione è stata firmata la convenzione per la gestione del patrimonio librario e storico-artistico tra la Diocesi e il Comune di Narni. L’importante intervento è stato finanziato in parte grazie ai fondi messi a disposizione dalla Cei ed in parte grazie ai contributi del Ministero dei Beni Culturali e della Fondazione Carit. L’idea di formare un Centro diocesano per la documentazione è partita dall’esigenza di raccogliere in un’unica sede tutto il patrimonio cartaceo della memoria diocesana per meglio tutelarlo, conservarlo e promuoverlo fornendo al contempo la sua consultabilità pubblica. Entrano a fare parte dei fondi del Centro: il fondo antico della biblioteca diocesana, l’Archivio storico diocesano di Narni e il fondo antico della Biblioteca comunale di Narni. I locali seicenteschi che inaugurati ieri appartengono al piano nobile del Palazzo Vescovile e consistono nella sala delle Udienze, adibita a sala convegni e alla conservazione del fondo antico della Biblioteca comunale, la sala Pio IX, dove è stata collocata la Biblioteca diocesana e la sala delle Basiliche, dove invece è stato sistemato l’Archivio storico diocesano narnese.



22/12/2010 ore 15:06
Torna su