Giovedì 24/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:14
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, in molti si lamentano per la decisione della Marini di lasciare le scuole chiuse: "da noi era tutto a posto"
La decisione di lasciare le scuole chiuse fino a sabato non è piaciuta a molti cittadini narnesi. "Il sindaco - è il commento di molti sui social -, nei giorni scorsi aveva firmato un'ordinanza che revocava la precedente, quella con la quale erano state dichiarate interdette gran parte delle strutture 'pubbliche' del territorio. Dalle scuole al museo, teatro e Rocca. Il comune aveva fatto nuove verifiche, alla luce della fortissima scossa di terremoto verificatasi domenica mattina, e non erano stati riscontrati problemi. La decisione della governatrice appare dunque incomprensibile, anche se poi, in definitiva, spetta a lei prendere certi provevvedimenti ai quali nessun sindaco si può opporre". Per molti genitori, il fatto che i figlioli debbano restare a casa fino a sabato, rappresenta un problema di carattere "pratico", in quanto non sanno a chi affidarli ed in questo senso la scuola, o l'asilo, rappresentano la soluzione migliore. Sui motivi che hanno indotto la Marini a prendere una decisioen così drastica c'è anche chi butta là dei commenti suggestivi, che in qualche modo aumentano lo stato di agitazione che c'è in giro. "Se è stato deciso di tenere le scuole chiuse fino a tutto sabato, forse è perchè si teme che possa arrivare da un momento all'altro un'altra scossa fortissima". Pensieri e parole di chi in questi giorni ha paura. Un sentimento diffuso che ci riguarda tutti, perchè quando la terra trema in quel modo, come è accaduto anche stanotte alle 1,35, è impossibile non avere paura. Nessuno, però, ha la soluzione in tasca, utile a tranquillizzare i cittadini. C'è solo da sperare che il "Mostro" si riaddormenti e non si risvegli mai più. Sul discorso delle scuole chiuse, non ci resta che avere pazienza. Magari in questi giorni, anche nel nostro comune, i tecnici, approfittando di questo prolungato 'stop', avranno la possibilità di ripetere dei controlli e fare delle verifiche ulteriori, che permetteranno a noi tutti di stare più tranquilli riguardo alla sicurezza dei nostri figli.
Università aperta regolarmente
L'ordinanza firmata dalla governatrice Catiuscia Marini nel pomeriggio del 2 novembre 2016, con la quale disponeva la chiusura di "tutte le scuole, di ogni ordine e grado, fino al giorno 5 novembre compreso, evidentemente non riguarda le università. In via mazzini a narni, infatti, è regolarmente aperto l'auditorium del Samn Domenico, dove sono in corso regolarmente le lezioni. Stesso discorso per palazzo sacripanti che risulterebbe operativo.
3/11/2016 ore 11:30
Torna su