Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:36
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: in Comune si dicono soddisfatti di come cittadini e automobilisti hanno accolto la nuova normativa sul traffico
Più rose che spine. Il primo bilancio che viene fuori a una decina di giorni dall’entrata in vigore del nuovo piano del traffico che ha interessato una larga parte del centro storico, viene ritenuto soddisfacente dagli amministratori comunali. Gli automobilisti tendono sostanzialmente a rispettare la nuova segnaletica, i commercianti sembra si stiano adattando alla situazione ed i cittadini, tranne in alcuni casi e per ragioni diverse, si mostrano anch’essi soddisfatti. Qualche problema riguarda il mancato rispetto da parte di qualche automobilista “irriducibile” del segnale che vieta di parcheggiare 24 ore su 24 in piazza Galeotto Marzio. Anche ieri, sia di mattina che di pomeriggio, sulla piazza c’erano una decina di automobili, gran parte delle quali lasciate in sosta sul lato di palazzo Sacripanti. Un comportamento incivile da parte di chi fa finta di ignorare le nuove disposizioni che rischia di dilagare se dal Comune non viene deciso di ordinare ai vigili urbani di mostrarsi inflessibili cominciando ad appioppare multe ogni volta che qualcuno parcheggia anche per pochi minuti la macchina nella bella piazza. “A dire la verità ce ne siamo accorti anche noi che in piazza Marzio c’è più di qualcuno che tenta di fare il furbo – avverte l’assessore al Traffico Enzro Proietti Grilli -. Fino ad ora abbiamo abbozzato ma se questo comportamento dovesse perdurare i vigili cominceranno a fare le multe per divieto di sosta”. In via Garibaldi la situazione è sostanzialmente buona, capita di rado che qualcuno parcheggi per pochi minuti la propria auto, ma il fischio del “canarino” o del vigile richiamano i contravventori. Problemi ce ne sono invece nel tratto compreso tra via Gattamelata-piazza Trento-via Ferrucci. Qui un gruppo di cittadini è andato a lamentarsi dal sindaco per via dei gas di scarico delle automobili che sarebbero aumentati a dismisura da quando è entrato in vigore il nuovo regolamento che obbliga gli automobilisti entrati da via Garibaldi a fare il giro della città per tornare in piazza Garibaldi. “Si formano degli incolonnamenti di automobili soprattutto tra le 8 e le 9 del mattino – spiega Lelio Rossi che abita nei pressi delle ex carceri – e questo comporta una dispersione di monossido di carbonio nelle strette vie e fin dentro alle nostre case. Siamo sicuri che i gas di scarico che siamo costretti a respirare non fanno per niente bene alla nostra salute”. Sono attesi dei rilevamenti da parte dell’Arpa per capire se l’aria è davvero irrespirabile così come dicono i cittadini.
12/6/2006 ore 5:16
Torna su