Martedì 22/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:39
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: imprenditori nei guai, facevano lavorare dipendenti in nero e senza sicurezza
Un imprenditore edile denunciato ed il titolare di un'officina meccanica multato. E' questo il blancio di una serie di controlli effettuato nella zona di Narni dagli ispettori del lavoro e dai carabinieri. L'imprenditore edile è stato denunciato per il mancato rispetto delle norme di sicurezza e per aver impiegato personale in nero. Gli ispettori del lavoro ed i carabinieri hanno anche sospeso l’attività imprenditoriale che veniva svolta all’interno di un’officina. Tutto è scaturito da alcune ispezioni che sono state effettuate dalla direzione territoriale del lavoro di Terni e dal nucleo dei carabinieri ispettorato del lavoro. Nel mirino degli inquirenti quelle attività che vengono esercitate senza alcun rispetto delle leggi vigenti e dunque "in nero". L’imprenditore edile narnese sarebbe stato denunciato per aver eseguito lavori ad alta quota senza opere provvisionali e ponteggi idonei e per non avere rispettato le più elementari disposizioni in materia di sicurezza e igiene sul lavoro. In particolare l'imprenditore avrebbe fatto lavorare senza protezione i suoi dipendenti a diversi metri di altezza dal suolo. Ad aggravare la posizione del costruttore, sarebbe poi stato l’impiego in nero di tutte le persone che sono state trovate al lavoro nel cantiere, e che al momento dei controlli stavano effettuabndo la posa in opera della copertura sul tetto di una casa. I militari hanno fatto scattare la sospensione dell’attività imprenditoriale e disposto l’applicazione di sanzioni penali e amministrative che ammontano complessivamente a 8mila euro. L'imprenditore è stato inoltre segnalato penalmente alla Procura della Repubblica di Terni. Nell’ambito delle attività di controllo programmate della direzione territoriale del lavoro di Terni, i carabinieri hanno disposto la sospensione dell’attività imprenditoriale di un’officina meccanica operante nel narnese. Dei quattro lavoratori in forza all’azienda, tre erano in nero. Alla ditta sono state contestate sanzioni amministrative per 5.800 euro e il blocco dell’attività.
16/5/2013 ore 17:59
Torna su