Domenica 22/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:55
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il Pdl chiede al Comune di destinare i centri civici a sedi per tutte le associazioni "e non solo dei circoli Arci"
“Troppi spazi comunali sono a disposizione esclusiva dell’Arci, mentre molte associazioni si ritrovano a non avere una sede”. La denuncia parte da Sergio Bruschini (capogruppo Pdl), il quale accusa il Comune di Narni di “avere praticato negli anni una poltica clientelare che ha favorito i circoli Arci e penalizzato decine di altre associazioni culturali e sportive”. Bruschini ricorda che “sul territorio narnese ci sono molti circoli Arci, che svolgeranno anche un ruolo sociale di una certa rilevanza, ma non sono gli unici ad avere diritto di utilizzare locali di proprietà comunale”. “E’ ora – osserva il capogruppo del Pdl - , che si rivedano le assegnazioni di tutti gli spazi che appartengono al Comune e si decida di assegnarli in modo equo alle associazioni che ne hanno diritto. Sono molti sul nostro territorio i centri aggregativi dove si svolgono delle attività culturali, sociali e sportive di tutto rispetto, ma nella maggior parte i soci che portano avanti queste iniziative sono costretti a fare i conti con la dura realtà determinata dalla mancanza di una sede idonea. Con il risultato che l’attività di queste associazioni va avanti a rilento o come è già capitato si è dovuta interrompere proprio per la mancanza di spazi. Un esempio eclatante è quello dell’ex bocciodromo dove il Comune ha messo a disposizione dell’Arci l’ottanta per cento della superficie, destinando ad altre attività sociali il restante venti per cento”. Bruschini fa poi riferimento ai centri civici “un’esperienza naufragata in modo misero, nonostante le tante promesse fatte dagli assessori che si sono succeduti”. “Gran parte di quei centri – afferma l’esponente del Pdl – sono stati trasformati in altrettanti circoli gestiti dall’Arci e questo non va bene”. Il Pdl con un ordine del giorno presentato in Consiglio Comunale, chiede dunque “di rivedere il criterio con il quale sono stati a suo tempo assegnati gli spazi all’interno dell’ex bocciodromo di Narni Scalo” e di “rivedere anche gli affidamenti di tutti i locali distribuiti nelle frazioni e destinati all’origine ad ospitare i centri civici”.
(Nella foto la sede del Ciricolo Arci presente all'interno dell'ex bocciodromo di Narni Scalo)
5/3/2010 ore 0:15
Torna su