Giovedì 24/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:07
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il bilancio di previsione approda in consiglio comunale, secondo l'assessore Cardinali "si tratta di un bilancio meno sofferto dei precedenti"
Bilancio di previsione al vaglio del consiglio comunale. La seduta straordinaria comincerà di buon'ora (il presidente Saleppico ha convocato tutti per le 8,30 di questa mattina), e di sicuro andrà a finire al tardo pomeriggio. Prevedibile il comportamento dei consiglieri di minoranza che voteranno contro, da valutare la posizione di Rifondazione Comunista che non mancherà di manifestare il proprio dissenso rispetto ad alcuni punti del bilancio. L'assessore al ramo, Alessandro cardinali, lo definisce "Un bilancio meno sofferto degli altri anni, poiché raccoglie i frutti di cinque anni di amministrazione e ci permette di pianificare progetti importanti per lo sviluppo complessivo della città e del territorio". Nel nuovo bilancio non ci saranno aumenti di tasse e tariffe e su questo fronte gli amministratori, pur facendo mille salti mortali, sono riusciti nell'intento di evitare inasprimento che sarebbero andati a colpire le tasche dei cittadini. Ma è sulle opere pubbliche che l'assessore Cardinali insiste per dimostrare la bontà del documento contabile: "per quanto riguarda Narni, verrà dato seguito ai forti investimenti che tenderanno a potenziare il fronte universitario e quello museale e della cultura in generale. Perseguiremo quindi il progetto di nuova idea del centro storico e di uno sviluppo integrato della città. Riguardo a Narni scalo ci saranno investimenti mirati sulla viabilità con la realizzazione del terminal bus nella zona della stazione ferroviaria e il completamento della prima tranche della variante di Ripabianca. Sulle frazioni ci saranno investimenti sulla manutenzione straordinaria dei fabbricati e sull'assestamento degli spazi verdi. A Nera Montoro procederemo alla acquisizione dell'immobile Cinti che andremo a ristrutturare per realizzarvi il nuovo centro civico".

30/3/2007 ore 5:33
Torna su