Domenica 17/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:10
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: i dati Istat fotografano una città in decremento, le critiche del Pdl
Le altre città umbre crescono, Narni no. E’ il consigliere del Pdl Sergio Bruschini a fotografare la situazione dopo aver letto i dati relativi al censimento del 2011 e diffusi dall’Istat. “I numeri - afferma Bruschini - ci inducono a fare delle riflessioni in ordine a quelle che sono le città che crescono rispetto a quelle che, invece, hanno visto diminuire i loro residenti, come succede a Narni. La nostra città non è più tra le prime dieci della graduatoria, visto che è stata scavalcata da Corciano. Ci può stare che un comune per situazioni contingenti aumenti notevolmente la propria popolazione, il dato stride però se vediamo che i comuni che stanno prima di Narni, ad esempio Todi e Marsciano, hanno fatto registrare degli incrementi, mentre la nostra città è in costante decremento e declino come importanza demografica. Dipenderà – si chiede il consigliere del Pdl – dal fatto che sono diminuite le nascite? O forse questo andare all’indietro dipende dalla totale assenza di sviluppo sul fronte occupazionale e delle prospettive che inducono le nuove generazioni e molto spesso anche le vecchie, a cercare in altri luoghi il lavoro ed a trasferirsi? Fortuna vuole che la capitale è ancora facilmente raggiungibile altrimenti il fenomeno sarebbe stato ancor più accentuato; basti vedere quanti sono ogni mattina i pendolari che salgono sul treno per andare al lavoro lontano da Narni. I nostri amministratori di queste cose non si preoccupano e si riempiono la bocca affermando che tutto va bene. Intanto però la nostra città continua a perdere posizioni”.
31/12/2012 ore 1:50
Torna su