Martedì 14/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:45
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: i cittadini si dividono sulla presenza di tavoli all'aperto nei locali che si affacciano su via Garibaldi
I tavolini messi fuori dai bar lungo via Garibaldi e piazza dei Priori dividono i cittadini. Accanto ai tanti che nella presenza dei tavoli all'aperto vedono una forma di sviluppo della vita cittadina, spuntano tanti altri narnesi i quali, al contrario, condannano pesantemente tale scelta. I commenti apparsi sui social a margine del servizio uscito qualche giorno fa sul nostro portale, mostrano un contrasto tra chi vede di buon occhio la presenza di avventori fuori dai locali e chi invece vorrebbe la strada libera. "Via Garibaldi - sostengono alcuni cittadini narnesi -, non deve essere occupata dai tavolini dei bar, perchè lì ci debbono passare le automobili". Altri, per rafforzare il concetto, ricordano che "limitare l'ingresso nel centro storico ai soli residenti, equivarrebbe a far morire definitivamente la città". Ed arrivano a paragonare la Narni del futuro, ad una ipotetica "Civita di Bagnoregio". Sicuramente un parallelo esagerato, per tante ragioni; ma ci sono dei cittadini che sono convinti che togliere le macchine dal centro equivarrebbe davvero a far chiudere la quasi totalità dei negozi e quindi a far morire la città". Del parere opposto tanti altri narnesi, che invece puntano l'indice contro l'amministrazione comunale "che in tutto questo tempo non ha saputo prendere una decisione, che sarebbe poi quella di mettere dei varchi, come avviene in tante altre città antiche come la nostra. Così facendo rimarrebbero fuori tutti quegli automobilisti che entrano all'arco del duomo e si infilano nel centro storico, senza una ragione, ma solo per farsi il classico giretto". A completare il ragionamento ci sono anche le proteste di coloro che si lamentano per l'invasione di automobili che si registra dalla tarda serata fino a notte fonda. "Le auto vengono parcheggiate ovunque - dicono alcuni cittadini -; sopra ai marciapiedi ed in ogni angolo che va da piazza Cavour a piazza dei Priori. E non c'è nessuno che si preoccupa di far rispettare il codice della strada". Insomma il problema dei tavolini all'aperto tiene banco nelle discussioni della gente e di sicuro non si esaurirà a breve. Poco importa che vedere tanta gente seduta fuori dai locali è sintomo di vita e di economia che funziona.
(La foto si riferisce ad uno dei tanti locali di una città, dove i clienti vengono serviti all'aperto)
31/8/2015 ore 2:53
Torna su