Giovedì 24/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:08
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: i carabinieri arrestano una 46enne trovata in possesso di 2.200 euro falsi, denuncitao anche uhn 61enne
L'hanno sorpresa con un involucro contenente 22 biglietti da cento euro. Nulla di strano, data la crifra non rilevante, se non fosse stato che quelle banconote erano false. A finire nei guai è una donna di 46 anni residente a Calvi dell'Umbria. A soprendere la donna sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Amelia, in una zona della periferia di Narni. La 46enne è stata vista uscire dai militari a bordo di un'autovettura dall’abitazione di un soggetto sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali. I militari, decidevano pertanto di fermare e sottoporre a controllo l’autovettura. La conducente, una 46enne di Calvi dell’Umbria che aveva con sé anche la figlia minore si mostrava subito nervosa ed impacciata. Era lei stessa a consegnare ai carabinieri un involucro che aveva in tasca, contenente 22 banconote da 100 euro l'una. Banconote che si rivelavano essere false. La donna è stata arrestata per detenzione illecita di banconote falsificate e, per lo stesso reato, è stato deferito a piede libero, in quanto sarebbe stato lui a cederele alla 46enne, il 61enne pregiudicato narnese sotto la cui abitazione la predetta era stata fermata. L’arrestata, in attesa della convalida odierna, è stata accompagnata presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.
27/6/2016 ore 13:42
Torna su