Giovedì 04/03/2021
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:43
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
<
Narni: Gianni Daniele lascia TpN e passa al gruppo misto in quota a "Lega Salvini Premier"
Il consigliere comunale di Narni, Gianni Daniele, ha ufficialmente lasciato nei giorni scorsi Tutti per Narni per "trasferirsi" nel 'Gruppo Misto', in quota a Lega Salvini Premier. "Esprimiamo grande soddisfazione per la nascita del gruppo Lega, anche in consiglio comunale a Narni - affermano in un comunicato - l’On. Barbara Saltamartini e David Veller, rispettivamente referente provinciale della Lega Terni e referente Lega Comprensorio Flaminia. Siamo convinti – continuano i due - che Gianni Daniele, attuale capogruppo della Lega in consiglio provinciale, porterà avanti le nostre battaglie e continuerà nell’opera di incalzante opposizione alla giunta di sinistra, che ci ha sempre contraddistinto anche fuori dall’assise comunale. Per dar voce alle istanze dei cittadini e cercare di risolvere i problemi di tutti, anche di chi vive nelle frazioni o nelle zone più periferiche del comune, è fondamentale avere un riferimento istituzionale anche al Comune di Narni, e per questo, ringraziamo Gianni Daniele per la decisione presa. Da oggi – concludono i due leghisti - avremo la possibilità di vigilare anche dall’interno, per smascherare i bluff del sindaco di Narni. La nostra squadra cresce e con lei anche la capillarità della Lega sul territorio". "Dopo aver rispettato il mandato elettorale conferitomi dagli elettori di Tutti per Narni, lista civica che ho avuto l’onore di rappresentare in consiglio comunale per ben nove anni – aggiunge il consigliere della Lega Gianni Daniele - ritengo giunto il momento di dare un segnale fermo e deciso nel senso della compattezza e unità delle forze di centro destra che avranno l’arduo, ma non impossibile compito di cambiare la guida del Comune di Narni, da più di settant’anni monopolio assoluto della sinistra".
19/2/2021 ore 13:35
Torna su