Lunedì 30/03/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:48
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: gatti morti e resti di candele in un casolare, si pensa alle messe nere
Alcuni gatti morti, i resti di candele e strani segni fatti presumibilmente con del carbone sul pavimento. Segni apparentemente inequivocabili che farebbero pensare a dei riti satanici o a quelle che vengono comunemente chiamate "messe nere". Succederebbe in un casolare diroccato di campagna nella zona sud di Narni. Una zona isolata, circondata da campi incolti e da boschetti, raggiungibile, a quanto si dice solo a piedi. Un luogo adatto, insomma, lontano da occhi indiscreti e quindi adatto alla celebrazione di certi riti. La voce riferita al ritrovamento di gatti morti e di resti di candele, gira da qualche giorno a Narni, ma non si capisce da dove sia partita. La fantasia popolare, in questi casi, è molto fertile e basta che qualcuno abbia parlato di avere trovato un gatto morto nelle campagne intorno a Narni, perchè poi la chiacchiera sia stata amplificata ed arricchita con altri particolari, magari inventati per dare alla notizia un aspetto più "intrigante". Se, al contrario, la voce fosse vera, non sarebbe la prima volta che nella zona di Narni vengono trovati "reperti" ricollegabili in qualche modo alla pratica di strani riti. Ai carabinieri non risulta nessuna denuncia in merito. Si tratta ora di individuare il casolare diroccato e fare un sopralluogo per verificare se vi sono davvero delle tracce così inquietanti.
(Foto di repertorio)
28/5/2013 ore 2:35
Torna su