Lunedì 06/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:29
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: dopo tanti rinvii venerdi 4 giugno la Light Architecture inaugura le sue attività alla rocca con una mostra monografica di Gianni Ranaulo
Il Comune di Narni e la Provincia di Terni annunciano l’avvio delle attività nella Rocca albornoziana. La società Light Architecture di Gianni Ranaulo, dopo essersi aggiudicata nei mesi scorsi il bando pubblico europeo per la gestione dell’immobile, presenta il suo primo grande evento artistico e culturale di livello internazionale. Venerdì 4 Giugno alle 19, infatti, verrà inaugurata la mostra monografica sull’architetto Gianni Ranaulo, ideatore della Lightarchitecture e fondatore del Lightarchitecture Institute, che sarà aperta fino al 29 agosto. "Questa mostra-è scritto in un comunicato-illustra lo sviluppo e i princìpi guida della Lightarchitecture nelle sue applicazioni. L’allestimento della mostra rappresenta i princìpi teorici ed i progetti di Gianni Ranaulo attraverso tecniche di “stereo-realtà”, ossia di sintesi di reale e virtuale. Lightarchitecture è un modello di sintesi tra due mondi ancora considerati incompatibili: reale e virtuale. Lightarchitecture propone l’integrazione “stereoscopica” di reale e virtuale su scala urbana, quindi, una nuova dimensione dell’architettura all’interno della città, in cui l’interattività diviene l’energia vitale del nuovo sistema. Una delle applicazioni più significative della Lightarchitecture è il Mediabuilding che rappresenta la realizzazione concreta della “stereo-realtà” su scala urbana, ossia il trasferimento dell’universo telematico dalla sfera privata ed individuale alla dimensione collettiva dello spazio pubblico, dove lo spettacolo della sovrapposizione tra flussi fisici e virtuali diventa uno strumento di informazione e interazione del cittadino". Un linguaggio difficilissimo che non è di sicuro alla portata dei cittadini narnesi i quali si augurano che dietro queste parole cosi complicate ci siano progetti importanti che portino un ritorno economico per la città. In occasione della inaugurazione della mostra, verrà presentata la monografia delle opere di Ranaulo, “From Darkness to Light”, della stessa casa editrice Lightarchitecture Edition, disponibile presso le librerie specializzate dal mese di Giugno. Lightarchitecture Institute è gemellato con diverse istituzioni francesi: il Musée du Montparnasse di Paris, il CNEA Comité National Education Artistique (Atelier Picasso) e la Hors Les Murs Association National Pur Le développement Des Arts. «La Rocca dell’Albornoz - affermano il Sindaco di Narni Stefano Bigaroni e il Presidente della Provincia Andrea Cavicchioli - rappresenta il luogo simbolo del nuovo sviluppo che Narni sta costruendo. Uno sviluppo coerentemente inserito nell’immagine migliore dell’Umbria. Uno sviluppo che sappia coniugare in modo equilibrato la tradizione industriale di questo territorio con la valorizzazione delle ricchezze ambientali, artistiche, storiche, l’innovazione e il terziario avanzato. In questo contesto si coglie l’importanza dell’arrivo alla Rocca della Light Architecture. Si deve immaginare la Rocca come il luogo dove si costruiscono idee, si progettano manifestazioni, si tessono reti, si produce cultura in forme moderne e innovative, il tutto finalizzato allo sviluppo culturale e turistico della nostra città. Non un semplice progetto di utilizzo di uno spazio, ma una filosofia di intervento che, partendo dalla Rocca, incida positivamente sull’intero sistema narnese e dell’Umbria».
4/6/2004 ore 4:27
Torna su