Lunedì 19/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:45
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: commercianti in rivolta a causa del cantiere di piazza dei Priori che impedisce ai loro fornitori di parcheggiare i furgoni
Screzi, conditi da discussioni spesso animate. Capita quasi tutte le mattine di assistervi in piazza dei Priori dove l’apertura del cantiere per i lavori al palazzo comunale, ha creato dei problemi di viabilità e di parcheggio davvero notevoli. La piazza è stata quasi tutta transennata ed il traffico è stato canalizzato a senso unico tra due “palizzate” di legno installate dagli operai del cantiere per ragioni di sicurezza. Una di queste palizzate divide l’area del cantiere da quella attraversata dalle auto, mentre l’altra separa la zona viabile da quella riservata ai pedoni. Insomma gli spazi si sono ristretti e le difficoltà maggiori le incontrano gli scuolabus quando debbono far scendere o salire i bambini delle elementari ed i fornitori dei numerosi negozi presenti sulla piazza. E sono proprio i commercianti, insieme agli autisti degli autocarri, a dare luogo quasi tutte le mattine a dei veri e propri battibecchi con i vigili urbani in servizio nella zona. “I nostri fornitori non hanno uno spazio dove fermarsi, per poi caricare le merci che debbono consegnarci” si lamentano i commercianti, “appena si accostano un attimo in un angolo ecco che arriva il vigile che li costringe ad allontanarsi. Mi dite come si può lavorare in questo modo?”. I problemi maggiori sembrano averli i commercianti del mercato coperto: “per scaricare le merci ogni mattina è un problema, ma non è mica colpa nostra se il mercato si trova dentro al palazzo degli Scolopi che è circondato dalle palizzate del cantiere. Mica possiamo lasciare i nostri furgoncini a un chilometro e poi fare a piedi la strada fino ai banchi del mercato!”.
25/1/2005 ore 16:00
Torna su