Lunedì 26/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:00
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Carlo Spadini (Prc) attacca il Comune: "per coprire i buchi di bilancio vogliono vendersi i gioielli di famiglia"
Una robusta tirata di cinghia da imporre ai cittadini per riassestare il bilancio comunale. Dal circolo di Rifondazione Comunista non hanno dubbi su quella che secondo loro deve essere la strategia da adottare prima ancora di pensare a vendere i "gioielli di famiglia". E' Carlo Spadini, portavoce storico del partito di Bertinotti, ad esprimere preoccupazione per quella che secondo lui è "una concreta possibilità che il Comune metta mano ad alcuni preziosi immobili di sua proprietà per fare cassa". Spadini sceglie un esempio molto facile per far capire il proprio pensiero: "Quando una famiglia si trova in difficoltà economiche – spiega – cerca di agire con buon senso e prima di pensare di vendere i propri gioielli, pone in atto tutte le strategie che possiede. Il capofamiglia cercherà dunque di ridurre le spese superflue e di programmare un adeguato periodo di 'austerità', cercherà poi di procedere ad una seria ed obiettiva ricognizione per individuare le cause che hanno determinato la crisi, verificherà le entrate rateali ed infine elaborerà un progetto di vita adeguato alle entrate disponibili. Il Comune di Narni – osserva Spadini –, di fronte ai problemi finanziari sta assumendo un comportamento diametralmente opposto a quello descritto e pur di mantenere un 'tenore di vita' superiore alle sue possibilità, anziché ridurre il superfluo, decide di aumentare tasse e tariffe e di vendersi i cosiddetti 'gioielli di famiglia', che sono poi dei narnesi e non di chi li amministra. Che si convochi un consiglio comunale aperto dove i cittadini vengano messi al corrente, una volta per tutte, di quelle che sono le intenzioni dell'amministrazione comunale rispetto alla paventata volontà da parte di quest'ultima di vendere alcuni beni immobili per fare fronte alle spese".
24/4/2008 ore 5:10
Torna su