Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:19
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Bruschini (Pdl) bacchetta gli esponenti del Pd narnese: "parlano di moralità senza averne diritto"
"Non accettiamo lezioni di moralità da parte di chi ha dimostrato in più di una circostanza di non conoscere il significato ed il valore di questo termine”. Sergio Bruschini, capogruppo del Pdl in consiglio comunale, coglie lo spunto della festa del Partito Democratico, in corso al Parco dei Pini di Narni Scalo, per lanciare strali contro i suoi avversari politici. “Quando sento parlare di moralità da certi personaggi – spiega l'esponente del Pdl narnese -, mi sale la mosca al naso. Voglio sperare che la leggerezza con la quale sono stati toccati di recente certi temi dagli esponenti locali del Pd, sia il frutto di quest’afa che opprime il corpo ed ottenebra i cervelli. Questi signori – sottolinea Bruschini -, parlano di moralità e tentano di impartire delle elezioni ai cittadini, dimenticando il fatto che in Italia il Partito Democratico conta centinaia di indagati e che solo a Narni l’attuale giunta si è persa per strada ben due assessori, il cui disimpegno non è mai stato motivato in modo chiaro dal sindaco e dagli alleati di partito. In entrambi i casi si è trattato in ogni caso di vicende oscure, una delle quali (assessore Andrea Silipo n.d.r.) riguardò addirittura un abuso edilizio fatto dall’allora membro dell’esecutivo per realizzare una piscina nel giardino di casa, una villa situata alle porte di Narni”. A Bruschini non piacciono per niente neanche gli altri temi che sono stati e saranno al centro dei vari dibattiti organizzati all’interno della festa del Pd in corso a Narni Scalo. “Con quale coraggio – osserva il massimo esponente locale del Pdl – si organizzano dei dibattiti ‘preconfezionati’ e di maniera, su argomenti che poco hanno a che fare con i reali bisogni della nostra comunità, mentre ci si guarda bene dall’invitare i massimi esponenti regionali per discutere del futuro della nostra università? Anziché fare tavole rotonde per discutere di improbabili ‘investimenti sul territorio’, bene avrebbero fatto i compagni del Pd ad invitare la presidente Marini per parlare di cosa intende fare la Regione di fronte al problema che investe il nostro corso di laurea. Ma su questo fronte è ormai chiaro che la nostra governatrice preferisce glissare e rimandare la discussione a chissà quando”.


24/8/2011 ore 0:03
Torna su