Lunedì 21/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:16
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Bigaroni fa la pace con il festival del folclore, sale sul palco nella serata finale e promette contributi per il futuro
E’ salito sul palco, tra la sopresa generale, ed ha preso la parola. Il sindaco Bigaroni, l’altra sera ha sorpreso tutti quando ha imboccato la scaletta e si è presentato sul palco del “Festival internazionale del folclore”. Fino al giorno prima, infatti, il sindaco di Narni non ne aveva voluto sapere di collaborare con gli organizzatori di questa manifestazione per via di bisticci e forti polemiche che c’erano state lo scorso anno ed anche pochi mesi fa, in particolare tra lui e Roberto Pei, il “patron” del festival. Dunque pace fatta tra l’amministrazione ed il gruppo degli sbandieratori narnesi? A giudicare dal gesto di Bigaroni e soprattutto dalle parole che il primo cittadino ha pronunciato davanti a più di mille persone, sembrerebbe proprio di si; ora si tratta di vedere come la situazione evolverà in futuro. “Con il sindaco ci eravamo incontrati per caso al bar qualche ora prima della serata conclusiva del festival-ha spiegato Roberto Pei-e dopo qualche scambio di battute tra me e lui mi aveva detto che più tardi sarebbe salito sul palco. Bigaroni ha mantenuto la promessa e per conto nostro la polemica finisce qua. Noi abbiamo intenzione di andare avanti con questa manifestazione che anche quest’anno nelle quattro sere ha richiamato migliaia di persone e che ci è costata grandi sacrifici. Se il comune farà la sua parte non possiamo che esserne felici”. E che l’amministrazione ha a cuore le sorti del festival internazionale lo ha detto chiaro e tondo lo stesso sindaco: “Questo è un evento a cui teniamo in modo particolare e lo abbiamo dimostrato negli anni passati. Per le prossime edizioni mi impegno a garantire la collaborazione dell’amministrazione comunale”. L’ottava edizione ha dunque chiuso i battenti facendo registrare un ottimo successo di pubblico: “Ogni sera abbiamo avuto un migliaio di persone che hanno assistito agli spettacoli ed hanno gustato le sfiziosità dei nostri stand gastronomici e della birreria-ha dichiarato con soddisfazione Roberto Pei-la gente è stata bene e si è divertita e questo era il nostro obiettivo. Le spese? Siamo riusciti a coprirle, sia pure con molto sacrificio, grazie agli sponsor ed alle entrate degli stand, ma senza l’apporto delle decine di volontari che hanno lavorato gratis per far funzionare la macchina organizzativa, oggi non saremmo qua a fare questo tipo di bilancio. Grazie a tutti!”
3/8/2004 ore 4:48
Torna su