Lunedì 14/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:03
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: "Annus" bersagliato dalla pioggia, ma gli organizzatori non demordono e trovano soluzioni alternative per le rappresentazioni
Il maltempo ha rovinato le manifestazioni della prima giornata di “Annus”. Nonostante da giorni le previsioni meteorologiche avessero previsto la pioggia sul centro Italia, gli organizzatori dell’evento hanno sperato fino all’ultimo in qualche errore o in qualche benevola comprensione di Giove pluvio. Purtroppo non è stato così e per tutta la giornata di ieri pioggia e umidità hanno praticamente ostacolato il lavoro portato avanti da mesi da tante persone coinvolte nel progetto. Ma la forza di volontà è stata comunque enorme e così è stato necessario trovare rimedi di emergenza che, alla fine, hanno avuto un notevole seguito di pubblico. Il programma però è stato ridimensionato: le rappresentazioni teatrali che si sarebbero dovute tenere fino alle 22 all’aperto in tre piazze, Pozzo della Comunità, largo San Francesco e piazza XIII Giugno, sono state trasferite all’interno della suggestiva chiesa duecentesca di Santa Maria Impensole ed in parte hanno avuto luogo a Largo San FGrancesco. Certamente il numero di turisti da fuori città e fuori regione sarebbe potuto essere più alto, ma i narnesi hanno dimostrato di apprezzare gli sforzi degli organizzatori facendosi vedere numerosi alle varie iniziative. Contraccolpi anche sul mercatino medievale di San Nicola, in un primo momento previsto all’esterno, in piazza dei Priori, e poi spostato sotto agli Scolopi di palazzo dei Priori. Un vero peccato, dunque che però non ha del tutto scoraggiato i promotori dell’iniziativa che aveva l’obiettivo di riportare Narni nel Medioevo, ai fasti del Trecento, una sorta di aperitivo invernale della Corsa all’anello. Senza dubbio, però, il pezzo forte è stato il banchetto medioevale che si è svolto ieri sera nei saloni della Rocca dell'Albornoz con un menu rigorosamente studiato dai ricercatori storici dei terzieri narnesi. Se ieri il tempo dunque è stato avverso, per oggi gli organizzatori sperano in un miglioramento per portare a termine la festa come da copione. Stasera alle 22 in piazza dei Priori è prevista la premiazione del primo concorso di teatro medievale.
9/12/2007 ore 9:44
Torna su