Venerdì 25/09/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
<
Narni: 11enne "scompare" per alcune ore, genitori e carabinieri lo ritrovano che dorme negli uffici comunali dove la madre lavora
Singolare avventura per una signora di Narni, dipendente del Comune, che ha vissuto ore di angoscia in quanto non riusciva più a trovare il proprio figlio di 11 anni. Tutto è cominciato nel pomeriggio quando il bambino è andato in ufficio dalla mamma; il ragazzo è rimasto un pò di tempo con lei, poi le ha detto che sarebbe andato a casa dei nonni e che avrebbe atteso lì la propria mamma. La signora ha continuato a lavorare tranquilla e finito il suo turno si è diretta a casa dei genitori dove però ha avuto la sgradita sorpresa di non trovare suo figlio. Preoccupata la donna ha cominciato a chiamare prima i parenti, poi gli amici del figlio ma nessuno lo aveva visto. A quel punto non rimaneva che rivolgersi ai carabinieri e così è stato fatto. I militari della stazione di Narni si sono messi alla ricerca del ragazzo e per non lasciare nulla di intentato hanno deciso di fare un sopralluogo negli uffici comunali, l'ultimo luogo dove la madre aveva visto qualche ora prima il figlio. Una volta entrati nell'ufficio dove la signora lavora la sorpresa è stata grande nel vedere che l'undicenne dormiva beatamente su una poltrona. Tutti hanno tirato un sospiro di sollievo; il ragazzo si è svegliato meravigliandosi di vedere intorno a lui tutta quella gente. Sembra che lo stesso, quando qualche ora prima aveva salutato la mamma diecendole che sarebbe andato a casa dei nonni, abbia poi deciso di tornare in Comune, dove nel frattempo la madre se ne era andata. Lui immaginando che la mamma sarebbe tornata di lì a poco si è addormentato, non sapendo che già lo stavano cercando dappertutto. Insomma una sommatoria di curiose combinazioni che hanno messo in apprensione una famiglia e fatto scattare i soccorsi. per fortuna tutto si è concluso nel migliore dei modi.
2/6/2011 ore 10:58
Torna su