Giovedì 09/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 16:42
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: è di nuovo allarme rifiuti a Funaria, i controlli non ci sono e la gente ne approfitta
Strada di Funaria, il degrado continua. Sono ormai decenni che quella strada torna alla ribalta delle cronache, per via delle mini discariche che la costellano. In passato il fenomeno aveva assunto delle proporzioni tali che il comune si vide costretto a chiudere al transito degli autoveicoli la strada. L'installazione di alcuni paletti migliorò la situazione, ma in modo relativo, perchè gli "incivili", che sono poi quei cittadini che non si fanno scrupoli nel gettare ovunque i rifiuti, trovarono ben presto la "falla". Così, non potendo transitare con delle automobili a Funaria, in tanti si sono ingegnati ricorrendo all'utilizzo di api car, o di mezzi di piccole dimensioni. Con questi è possibile passare tra un paletto ed un altro e dunque la strada ridiventa percorribile ed i rifiuti possono essere trasportati e gettati dove si vuole. La foto che pubblichiamo è stata scattata martedi 9 febbraio da un nostro lettore. Si vede chiaramente che il cumulo di rifiuti (con una lavatrice in primo piano) si è formato fuori dal punto interdetto al transito. Nello specifico nei pressi della vecchia abitazione posta nella parte iniziale della strada, nel punto più vicino al bivio con l'Ortana. Ma di mini discariche lungo tutta la strada ce ne sono altre, più o meno nascoste dalla vegetazione. Sarebbe opportuno che a Funaria venissero fatti dei controlli assidui e costanti in modo tale da cogliere sul fatto coloro che gettano i rifiuti. Da tanti anni Funaria viene considerata da qualcuno alla stregua di una discarica, ma mai che ci sia saputo di gente multata dalle guardie ambientali o da altri organi di polizia. E forse è anche per questo che dopo tutti questi anni c'è ancora gente che se ne infischia dell'ambiente e del rispetto della legge e continua a gettare rifiuti in questo bellissimo angolo del nostro territorio.
11/2/2016 ore 2:40
Torna su