Lunedì 26/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:05
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narnese: serie "D" ad un passo, domenica arriva l'Ortana ed i tifosi preparano la festa. Entusiasmo in città
Un punto e la festa potrà avere inizio. Grazie al pareggio a reti bianche di Deruta ed approfittando della ennesima sconfitta subita dalla Pontevecchio, al Narnese si riporta a tre punti dai rossoverdi e ad una giornata dal termine le basterà conquistare un punticino per salire matematicamente in serie D. A Deruta la Narnese ha giocato novanta minuti in costante proiezione offensiva, con gli avversari disposti stoicamente sulla difensiva e determinati in tutti i modi a conquistare il punto della salvezza. La Narnese ha insomma onorato il match nonostante le notizie provenienti da Umbertide parlavano di una Pontevecchio ormai in crollo verticale. Schenardi lo aveva detto alla vigilia che voleva chiudere il campionato con una vittoria e non solo per festeggiare nel migliore dei modi ma anche per ricompensare i tanti narnesi che sarebbero arrivati da Narni. Ed in effetti erano davvero tanti gli sportivi presenti sugli angusti spalti dello stadio di Deruta. Sicuramente oltre le duecento unità, forse anche trecento. Entusiasti, rumorosi, ma anche tanto corretti. In una parola splendidi. E’ quindi un vero peccato che quel pezzo di cuoio non ne abbia voluto sapere di varcare la fatidica linea di porta. Tante le occasioni da rete create e non trasformate, con l’aggiunta di un chiaro rigore per un fallo su Tassone (24’) non fischiato dall’arbitro Rosati di Foligno. Partita quindi che la Narnese strameritava di vincere ma che ha rischiato di perdere al 93’ quando una perfetta incornata di Valeriano destinata all’angolino lontano è stata respinta da uno strepitoso Matteo Taddei. Certo, se in campo fosse andato il re dei bomber Cioci probabilmente a quest’ora Narni sarebbe imbandierata a festa, ma, dopo aver sottolineato anche la splendida prova di Michele Grillini che ha sostituito l’attaccante di Montefiascone, aggiungiamo che la festa è solo rimandata di una settimana.
Fabrizio Chiani
11/4/2005 ore 14:21
Torna su