Giovedì 09/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 20:48
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narnese in caduta libera: perde anche a Cannara (2 a 1) e vede allontanarsi la vetta della classifica
Ancora una sconfitta. Ancora una delusione per i tifosi rossoblu che si aspettavano un inizio di campionato di ben altro tipo. La Narnese ha perso anche a Cannara (2 a 1) ed a questo punto è lecito affermare che qualcosa, nelle fila rossoblu, non funziona come dovrebbe. Da una squadra costruita per ammazzare il campionato ci si attendevano prestazioni convincenti e non balbettanti come quelle messe in mostra finora. La squadra di Sesena alterna delle buone partite, come quella di domenica scorsa in casa con il Bastia, ad altre di difficile interpretazione. Il tracollo di mercoledì scorso, nella gara interna con la Virgilio Maroso, costato l’eliminazione dalla Coppa Italia, era stato definito un incidente di percorso dagli addetti ai lavori. Un pò come era successo all’indomani della sconfitta subita nella seconda giornata di campionato a Spoleto. La nuova debacle dovrà però fare riflettere i dirigenti rossoblu ai quali spetta l’obbligo di analizzare a fondo la situazione e capire da dove vengono i problemi. Qualcuno, da vario tempo, va sostenendo che Sesena abbia qualche difficoltà a gestire la situazione, ovvero che qualche giocatore gli remerebbe contro. A dire la verità non ci sembrano questi i problemi della squadra rossoblu. Certo è che anche a Cannara la Narnese è andata sotto di due goal e solo dopo il raddoppio dei padroni di casa ha avuto una reazione ed ha costretto gli avversari a difendersi, talvolta anche in modo fortunoso.
Il Cannara è andato in vantaggio all’11 del primo tempo con Anselmi che ha sfruttato una incertezza dei difensori narnesi. La compagine copiste reagiva ed al 28 aveva l’occasione buona per pareggiare ma Filippi si mangiava un goal a porta vuota ciabattando sul fondo la palla. Il raddoppio dei cannaresi arrivava al 14 ad opera di De Mai il quale girava di testa in rete un corner di Virgili. C’è da dire che poco prima del raddoppio lo stesso De Mai aveva fallito un goal, mentre al 19 capitava sui piedi di Virgili la palla del 3 a 1. La Narnese accorciava le distanze al 27: Carrettucci dribblava ben tre avversari poi veniva atterrato in area da un difensore locale. Rigore sacrosanto che Filippi trasformava sebbene Fasci avesse intuito la traiettoria del pallone. La Narnese si svegliava ed al 40 Valentini impegnava seriamente Fasci con un gran tiro. Ci provavano ancora gli attaccanti rossoblu ma era ormai troppo tardi ed il risultato rimaneva fissato sul 2 a 1 per il Cannara, alla sua prima vittoria stagionale.
28/9/2003 ore 17:55
Torna su