Mercoledì 12/08/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
L'incidente sul Rato ha provocato code ed ingorghi, non sono gravi le condizioni dei feriti
L'incidente accaduto questa mattina sul Rato, in direzione sud, tra lo svincolo di San Liberato ed il confine con il Lazio, sta ancora provocando forti disagi alla viabilità. I rallentamenti cominciano lungo la E/45, appena dopo lo svincolo di Montecastrilli, in direzione di Terni. Auto e mezzi pesanti incolonnati, lungo questa arteria, procedono a velocità ridottissima fino all'innesto con il Rato. La situazione peggiora mano a mano che ci si avvicina al luogo dove è avvenuto l'incidente. A risentire della situazione sono tutte le strade intorno al nostro capoluogo. Vigili e canarini stanno presidiando i vari incroci per deviare il traffico su strade alternative ed evitare di congestionare ancor di più quelle che vanno ad innestarsi sul raccordo. Forti disagi anche a Narni Scalo, lungo via Tuderte e la strada Amerina. Per quanto riguarda le condizioni del conducente del Tir e delle altre persone che erano a bordo del veicolo coinvolto, nessuno di questi è grave. Tutti se la sono cavata con ferite lievi e tanto spavento. Riguardo alla dinamica del sinistro sembra che l'autista del Tir abbia perso il controllo del mezzo che è sbandato rovesciandosi, un'auto che sopraggiungeva, con a bordo un'intera famiglia, non ha fatto in tempo a frenare ed è finita contro il mezzo pesante. I lavori per liberare la corsia sud del Rato si stanno prolungando, oltrechè per le operazioni impegnative richieste dalla rimozione del Tir, anche per la copiosa perdita di carburante fuoriuscito dai serbatoi del camion stesso.
(Nella foto, la lunga fila sul raccordo in direzione di Orte, all'altezza di San Pellegrino)
13/11/2012 ore 12:40
Torna su