Domenica 22/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:52
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
La Regione dell'Umbria approva il nuovo regolamento relativo alle strutture ed i servizi che si occupano dei minori
La giunta regionale su proposta dell'assessore alle politiche e programmi sociali, Damiano Stufara, ha approvato nei giorni scorsi il regolamento regionale in materia di autorizzazione al funzionamento delle strutture e dei servizi sociali a ciclo residenziale e semi-residenziale per soggetti in etā minore. "Scopo del regolamento - ha detto l'assessore Stufara- č di implementare il sistema di tutela dei minori e delle famiglie dopo un percorso di partecipazione e discussione che ha raccolto i suggerimenti e le osservazioni degli operatori dei servizi e dei referenti dei Comuni dei diversi ambiti territoriali. Inoltre, la redazione del regolamento, in attuazione l'articolo 2 della legge "149/2001" che prevede la chiusura degli istituti per minori entro il 2006, avvia il processo di riconversione e riqualificazione degli istituti presenti nel territorio regionale. Si prefigura cosė - ha aggiunto Stufara - un modello di servizio pių aderente ai bisogni ed alle esigenze delle persone, strutturato come comunitā familiare da realizzare attraverso il coordinamento tra i servizi competenti nella promozione, tutela e protezione dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Tutte le tipologie di servizi vogliono infatti rispondere all'evoluzione delle problematiche dell'infanzia e dell'adolescenza anche attraverso una adeguata formazione, riqualificazione ed aggiornamento permanente degli operatori che lavorano nelle strutture. Anche se - ha concluso - la scelta politica della Regione č quella di favorire forme di sostegno alla famiglia, anche attraverso l'adozione e l'affido dei minori". Il regolamento prevede l'accoglienza temporanea in diverse tipologie che vanno dalla comunitā educativa, alla pronta accoglienza, alla comunitā che accoglie bambini con i genitori ed alle case famiglia.
20/9/2005 ore 11:05
Torna su