Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
La Narnese crolla a Cannara (3 a 1), pessima prestazione dei rossoblù il cui campionato è iniziato nel peggiore dei modi
Cannara: Fasci, Bini, D.Tardioli, Ercolanoni 28 st Pantaloni), Fuscagni, Tinivelli, Tripletta, Piccioni, De mai (36 st Anselmi), Filipponi (44 st D.Brunetti), Galli. All: Felicetti
Narnese: Taddei , Quondam Faiola (25 st Biagetti ), Bordichini , Proietti , Brozzetti , Parsi (1 st Schenardi ), Raggi , Cioci , Marrocolo ( 15 st Piovanello ), Zara . All: Schenardi
Arbitro: Panizzi di Città di Castello.
Reti: 3 pt Raggi, 11’ pt Fustagni, 21’ pt , 16 st De Mai.
I tanti sportivi narnesi che avevano viaggiato fino a Cannara in attesa di un pronto riscatto dei propri beniamini sono rimasti delusi. Hanno infatti dovuto assistere, loro malgrado ad una brutta partita diretta in maniera deprimente dall’arbitro Panizzi di Città di Castello la cui designazione lascia davvero perplessi: caro Banconi, le favorite di questo campionato non sono Narnese e Città di Castello? Ma, attenzione l’ìarbitraggio con la sconfitta della Narnese centra poco perchò nulle sono le scusanti per la Narnese che ha giocato discretamente solo un quarto d’ora. E pensare che al pronti via Raggi aveva pure portato in vantaggio i suoi! I motivi della sconfitta? Per prima cosa una difesa non all’altezza della situazione sempre in affanno. A centro campo tanto ardore in Raggi e Bordichini ma poco costrutto da Marrocolo e Parsi. In tale situazione neppure due attaccanti talentuosi come Cioci e Zara hanno potuto nulla. Al terzo narnese in vantaggio: angolo a girare di Marrocolo, Fasci si impappina e Raggi appoggia in rete. La Narnese vola sulle ali dell’entusiasmo e il Cannara può opporre solo foga e tante scorrettezze senza che l’arbitro Panizzi – modestissimo- cercasse di porre un argine con le ammonizioni. E così a sorpresa arriva il pari con un colpo di testa di Fuscagni che beffa un Taddei non impeccabile. La Narnese però reagisce e all quarto d’ora un’azione Raggi-Cioci-Raggi culminava con un palo clamoroso e applausi a scena aperta. Ancora palla gol per la Narnese grazie ad uno strepitoso schema su punizione con Cioci che alza il tiro sopra la traversa. Gol mancato gol subito è una legge non scritta che nel calcio non fallisce mai. La beffa al 21’ con un incursione in area di Dee Mai che di esterno destro mette dentro. La partita diventa rovente ma nonostante i falli ripetuti dei padroni di casa Panizzi interviene a dovere. Lo stesso fischietto tifernate al 34’ risulta pure decisivo quando non concede un rigore ai ragazzi di Narni per un fallo di mani in area clamoroso. Nella riprese nonostante l’ingresso di Schenardi prima e Piovanello poi (stessa mossa di sette giorni fa) i rossoblu non riescono a cambiare marcia. Gioco disarticolato e difesa in crisi ad ogni affondo del Cannara che al 16’ segna il terzo gol in contropiede con De Mai che supera Taddei proteso in disperata quanto tardiva uscita. Questa la cronaca di una sconfitta certamente non annunciata che deve fare meditare sia il tecnico, alcune scelte non sono apparse lucide, sia la società perché alla seconda giornata tutto si può rimediare ma fin da domenica ad Arrone si dovrà cambiare passo altrimenti si farà subito dura, anzi durissima


12/9/2004 ore 18:38
Torna su